MS: on line il numero 988

E’ on line il numero 988 del nostro settimanale web, Messaggero Scacchi. E’ possibile leggerlo in formato pdf. Il file di partite è in formato PGN zippato.
In questo numero:
1 – CALCUTTA (INDIA): CARLSEN GIGANTEGGIA NELL’ULTIMA TAPPA DEL GRAND CHESS TOUR
2 – MONDIALI SENIOR: VAGANIAN E SHISHKIN CAMPIONI, GARCIA PALERMO 4° OVER 65
3 – KHANTY MANSIYSK (RUSSIA): PONKRATOV IN EXTREMIS NELLA COPPA DEL GOVERNATORE
4 – MARBELLA: SHIROV CONQUISTA IL SUO SECONDO TITOLO SPAGNOLO, VALLEJO SECONDO
5 – MERSIN (TURCHIA): L’UZBECO ABDUSATTOROV RISPETTA IL PRONOSTICO NELL’OPEN
6 – FORLÌ: EFIMOV PRIMO NEL “MEMORIAL ZANZANI”, BRONZO PER LEONARDO LOIACONO
7 – VIMERCATE: VEZZOSI SUPERA BORGO NEL TROFEO DEGLI SCUDI, LETTIERI QUINTO
8 – ROMA: IL MOLDAVO MACHIDON LA SPUNTA PER SPAREGGIO NEL WEEK-END LAZIO SCACCHI

CALCUTTA (INDIA): CARLSEN GIGANTEGGIA NELL’ULTIMA TAPPA DEL GRAND CHESS TOUR
Magnus Carlsen, Liren Ding, Levon Aronian e Maxime Vachier-Lagrave. Sono loro le quattro star che a Londra (Inghilterra), dal 2 all’8 dicembre, si contenderanno la vittoria del Grand chess tour, giunto alla quinta edizione, che ha contato in tutto sette tornei di qualificazione (due a cadenza classica e cinque “veloci”) da maggio a novembre. L’ultimo appuntamento, che ha definito la classifica finale della fase preliminare, è stato quello di Calcutta, India, con il Tata Steel Rapid & blitz (22-26 novembre), dove Magnus Carlsen, già matematicamente primo nelle classifica delle qualificazioni, è tornato in grande stile al successo.
In terra indiana il campione del mondo, a secco di primi posti dal supertorneo di Zagabria, disputato fra giugno e luglio (prima tappa classica del GCT), ha dimostrato di essersi lasciato alle spalle le deludenti prestazioni di Saint Louis (6° nella combinata veloce, 2° nella Sinquefield cup), Isola di Mann (6° nel Grand Swiss open) e Hovikodden (2° nelle finali del Mondiale di Fischer-Random). Carlsen ha infatti stravinto la sezione rapid con 15 punti su 18 e una performance di 3027, staccando di quattro lunghezze Hikaru Nakamura e di sei So, Aronian e Giri. Poi, non contento, ha chiuso in vetta con 12 su 18 anche nel torneo blitz, sia pure alla pari con Nakamura e malgrado le due sconfitte subite, entrambe contro Ding (diventato la sua bestia nera nel gioco lampo). Nella combinata si è così piazzato in vetta con 27 su 36, contro i 23 di Nakamura, i 18,5 di Giri e So e i 18 di Ding. Aronian, cui bastava presentarsi a giocare per incassare il punto che gli garantiva l’accesso alla final four, a Calcutta sembra essersi impegnato al minimo: sarà stata anche la stanchezza dopo il Superbet di Bucharest, fatto sta che Levon si è piazzato ultimo a 13, racimolando solo 4 punti nel torneo blitz.
Oltre che per il meritatissimo successo, Magnus può essere soddisfatto per aver guadagnato 37 punti Elo rapid, tornando in vetta alla relativa graduatoria Fide a quota 2886, e altrettanti punti Elo blitz, risalendo al secondo posto con 2865 dietro Nakamura (2885). Il norvegese ha chiuso in vetta alla graduatoria preliminare del circuito con 67,5 punti, contro i 43,8 di Ding, i 37,5 di Aronian e i 36,8 di Vachier-Lagrave; non ce l’hanno invece fatta per un soffio a conquistare il quarto posto Sergey Karjakin (36,5) e Vishy Anand (36). Già noti gli abbinamenti delle semifinali di Londra: Carlsen vs Vachier-Lagrave e Ding vs Aronian.
Sito ufficiale: https://grandchesstour.org/
Classifica finale: 1° Carlsen 27 punti su 36 (15 su 18 rapid + 12 su 18 blitz); 2° Nakamura 23 (11+12); 3°-4° Giri, So 18,5 (9+9,5); 5° Ding 18 (8+10); 6° Nepomniachtchi 17 (7+10); 7° Anand 16 (8+8); 8°-9° Vidit (6+8,5), Harikrishna (8+6,5) 14,5; 10° Aronian 13 (9+4)

MONDIALI SENIOR: VAGANIAN E SHISHKIN CAMPIONI, GARCIA PALERMO 4° OVER 65
Il GM italo-argentino Carlos Garcia Palermo ha sfiorato l’impresa nell’edizione 2019 dei campionati mondiali senior, ospitati a Bucharest (Romania) dal 12 al 23 novembre. L’evento, come di consueto, prevedeva una sezione over 50 e una over 65, a loro volta divise in torneo maschile e femminile. Garcia Palermo, 66 anni, è stato protagonista assoluto nel gruppo dei più anziani, al punto da ritrovarsi solo al comando con 7 punti dopo 8 degli 11 turni in programma; una patta siglata dal nostro nella nona partita ha permesso al GM russo Yuri Balashov di raggiungerlo in vetta, dopodiché, purtroppo, per l’argentino è arrivata una sconfitta ad opera del GM francese Anatoly Vaisser. Alla vigilia dell’ultimo turno, proprio Vaisser e Balashov guidavano così la classifica a quota 8 su 10, mentre Garcia Palermo era in testa al gruppo degli inseguitori a mezza lunghezza di distanza. Poiché l’abbinamento conclusivo prevedeva lo scontro diretto Vaisser-Balashov, nel caso i due avessero siglato la patta l’italo-argentino avrebbe ancora potuto terminare al primo posto, se solo avesse battuto il GM russo Evgeny Sveshnikov. Al controllo del tempo della 40ª mossa Garcia Palermo aveva un vantaggio schiacciante e tutto faceva supporre che avrebbe potuto conquistare la medaglia d’oro; la situazione gli è però sfuggita di mano fino a che Sveshnikov non è riuscito a forzare la patta per scacco perpetuo. L’azzurro si è quindi dovuto accontentare del quarto posto a 8, mentre a vincere il torneo (per spareggio tecnico) è stato il favorito GM armeno Raphael Vaganian, costretto alla rimonta negli ultimi quattro turni dopo avere perso, al settimo, con Garcia Palermo. Un vero peccato, ma comunque una prestazione maiuscola da parte del nostro rappresentante, che ha guadagnato 13,4 punti Elo. In gara c’erano 192 giocatori in rappresentanza di 43 Paesi, fra i quali nove GM e trentaquattro MI.
Fra gli over 50 il dominatore assoluto, piuttosto a sorpresa, è stato il 50enne GM ucraino Vadim Shishkin, cui il numero 17 di tabellone, bando alla scaramanzia, ha portato decisamente bene. Shishkin ha concluso solitario e imbattuto con 9 punti su 11, staccando di mezza lunghezza il GM rumeno Vladislav Nevednichy e il GM cileno Ivan Morovic Fernandez e di una il GM armeno Karen Movsziszian, campione uscente. Niente da fare per i maggiori favoriti: il GM bulgaro Kiril Georgiev, il GM brasiliano Darcy Lima e il GM georgiano Zurab Sturua, primi tre in ordine di rating, si sono classificati rispettivamente 6°, 9° e 11° nel folto gruppo a quota 7,5. Quanto agli azzurri, tre su 136 partecipanti (venti GM e diciotto MI, 44 Paesi rappresentati), hanno concluso tutti a 7: i nostri erano il GM Michele Godena (18°) e i MI Renzo Mantovani (21°) e Spartaco Sarno (25°).
Fra le donne ad avere la meglio sono state le solite note: la GM georgiana Nona Gaprindashvili ha conquistato il suo quinto titolo over 65 in sei edizioni, la MI lussemburghese Elvira Berend il terzo over 50 consecutivo.
Risultati: http://chess-results.com/tnr449485.aspx
Classifiche finali
Over 50 mas: 1° Shishkin 9 punti su 11; 2°-3° Nevednichy, Morovic Fernandez 8,5; 4° Movsziszian 8; 5°-17° Marin, K. Georgiev, Soffer, Young, Lima, Bagaturov, Sturua, Managadze, Pavlovic, Yermolinsky, Psakhis, Badea, Shabalov 7,5; ecc.
Over 65 mas: 1°-3° Vaganian, Vaisser, Balashov 8,5 punti su 11; 4°-10° Garcia Palermo, Sveshnikov, Kalegin, Maryasin, Okhotnik, Stepovoj, Jansa 8; 11°-19° Fernandez Garcia, Birnboim, Mochalov, Van Riemsdijk, Kristiansen, Shirazi, Shevelev, Berkovich, Renman 7,5; ecc.
Over 50 fem: 1ª Berend 8,5 punti su 11; 2ª Bogumil 7,5; 3ª-5ª Strutinskaia, Grabuzova, Makropoulou 7; 6ª-10ª Schleining, Ankudinova, Baliuniene, Jicman, Kasoshvili 6,5; ecc.
Over 65 fem: 1ª Gaprindashvili 8,5 punti su 11; 2ª-3ª Fatalibekova, Kozlovskaya 8; 4ª Tsifanskaya 7,5; 5ª-7ª Burchardt, Sorokina, Pancu 7; 8ª-9ª Titorenko, Dotan 6,5; ecc.

KHANTY MANSIYSK (RUSSIA): PONKRATOV IN EXTREMIS NELLA COPPA DEL GOVERNATORE
Il GM russo Pavel Ponkratov ha vinto al fotofinish la 15ª edizione della Coppa del Governatore, disputata a Khanty Mansiysk, in Siberia (Russia), dal 19 al 25 novembre. Ponkratov, numero due di tabellone su un lotto di 44 giocatori, quasi tutti russi (42), si è imposto con 6,5 su 9, staccando di mezza lunghezza i GM Dmitriy Kokarev, Konstantin Sakaev, Artem Timofeev, Sergey Volkov, Dmitry Frolyanov, Alexey Goganov e i MI Stefan Poghosyan e Nikita Afanasyev. Decisivo è stato l’ultimo turno, in cui il vincitore ha inflitto l’unica sconfitta del torneo a Goganov, che guidava da solo la classifica. Non è invece andato oltre il 14° posto a quota 5 il favorito GM Aleksandr Rakhmanov. L’evento aveva un rating medio di 2365 (niente male per un open) e contava ai nastri di partenza, fra gli altri, tredici GM e dieci MI.
Sito ufficiale: http://chess-results.com/tnr490488.aspx
Classifica finale: 1°-2° Kokarev, Smirnov 6 punti su 9; 3°-5° Rozum, Frolyanov, Ponkratov 5,5; 6°-11° Bocharov, Timofeev, Rakhmanov, Pridorozhny, Goryachkina, Ilyushenok 5; ecc.

MARBELLA: SHIROV CONQUISTA IL SUO SECONDO TITOLO SPAGNOLO, VALLEJO SECONDO
Alexei Shirov e Sabrina Vega sono i nuovi re e regina di Spagna, grazie al successo nei campionati nazionali ospitati a Marbella (Málaga) dal 16 al 24 novembre. Il GM di origine lettone ha totalizzato 7 punti su 9, superando altri sei giocatori fra i quali il minorchino Francisco Vallejo Pons (2°), il galiziano Iván Salgado (3°) e il murciano David Anton Gujiarro. Con un bilancio di sei vittorie, due pareggi e una sconfitta, nel penultimo turno contro Salgado, Shirov, 47 anni e numero tre di tabellone, ha guadagnato 6 punti Elo, continuando a perseguire l’obiettivo di tornare nel “club” dei 2700 (si trova a 2683 nel live rating), in cui ha trascorso molti anni grazie alla sua incredibile immaginazione e abilità tattica. Nell’ultimo turno, in cui aveva bisogno della vittoria per poter sperare nel titolo e nei 5.000 euro di premio in denaro, Shirov ha rischiato fin dall’inizio del mediogioco con un sacrificio di pezzo che alla fine, alla mossa 41, ha finito per piegare il suo avversario GM Hipolito Asis Gargatagli. Vallejo, favorito della vigilia, ha sciupato l’opportunità di chiudere in vetta perdendo contro il GM Jose Fernando Cuenca Jimenez al terz’ultimo turno e, nonostante abbia vinto le due partite successive, lo spareggio tecnico lo ha relegato al secondo posto. Dal canto proprio Salgado, bronzo, ha concluso la competizione imbattuto, con 5 vittorie e 4 pareggi. Sabrina Vega ha ottenuto il miglior piazzamento fra le donne, piazzandosi 34ª a 5,5 e spuntandola per spareggio tecnico su Liudmila Kolotinina, 37ª. Per Shirov si tratta del secondo titolo di campione spagnolo nella sua carriera: il primo risale al 2002. Alla competizione hanno preso parte 140 giocatori, fra i quali quindici GM e altrettanti MI.
Risultati: https://info64.org/ce-individual-absoluto-y-femenino-2019
Classifica finale: 1°-7° Shirov, Vallejo, Salgado, Antón, Jaime Santos, Pérez Candelario, Ibarra 7 punti su 9; 8°-10° Cuenca, Miguel Santos, Menario 6,5; ecc.

MERSIN (TURCHIA): L’UZBECO ABDUSATTOROV RISPETTA IL PRONOSTICO NELL’OPEN
Il diciottenne GM uzbeko Nodirbek Abdusattorov ha vinto al fotofinish la quarta edizione dell’Open di Mersin (Turchia), disputata dal 16 al 22 novembre. Abdusattorov, favorito della vigilia, ha rispettato i pronostici grazie allo spareggio tecnico, che gli ha permesso di superare il MI azero Misratdin Iskandarov, il GM russo Nikita Petrov e il MI turkmeno Meilis Annaberdiev che, come lui, avevano totalizzato 7 punti su 9. Del gruppo di testa, Abdusattorov e Annaberdiev hanno portato a termine il torneo senza sconfitte, mentre Iskandarov e Petrov hanno subito una battuta d’arresto: l’azero è stato fermato da Abdusattorov al quinto turno, mentre il russo ha perso con il MF turco Alparslan Isik al terzo. Lo spareggio tecnico ha deciso il vincitore anche nel torneo B, dove l’iraniano Moharram Ahmadian si è imposto con 7,5 punti su 9, superando i turchi Yagiz Kaan Erdogmus, Vedat Cam e la MFf Eylul Celik che avevano ottenuto lo stesso risultato. Alla manifestazione hanno preso parte 286 giocatori, provenienti da sedici Paesi diversi, tra cui undici GM e altrettanti MI nel torneo principale.
Risultati: http://chess-results.com/tnr468160.aspx
Classifica finale: 1°-4° Abdusattorov, Iskandarov, Petrov, Annaberdiev 7 punti su 9; 5°-6° Yilmaz, Bernadskiy 6,5; 7°-11° Fedorov, Jobava, Yakubboev, Bicer, Akash 6; ecc.

FORLÌ: EFIMOV PRIMO NEL “MEMORIAL ZANZANI”, BRONZO PER LEONARDO LOIACONO
Il GM italo-georgiano Igor Efimov ha vinto al fotofinish la seconda edizione del Torneo internazionale “Città di Forlì”, intitolata alla memoria di Alessandro Zanzani e disputata nella cittadina romagnola dal 22 al 24 novembre.
Efimov, numero due di tabellone, si è piazzato al primo posto dopo aver superato per spareggio tecnico il MF azero Agil Pirverdiyev, favorito della vigilia, e il MF trevigiano Leonardo Loiacono (classe 2002) che, come lui, avevano totalizzato 4 punti su 5. Nessuno dei tre capolista ha riportato sconfitte: l’azero ha pareggiato con Loiacono al quarto turno e con Efimov all’ultimo, mentre il GM monegasco e il giovane trevigiano non hanno avuto occasione di incrociare le armi. A un passo dalla zona podio, il maestro teramano Nicolò Orfini (classe 2002) si è piazzato quarto alla guida di un nutrito gruppo a 3,5 composto, tra gli altri, anche dal MI salernitano Duilio Collutiis e dai MF Franco Misiano (Milano) ed Edoardo Vancini (Bologna), rispettivamente 5°, 6° e 9°.
Il riminese William Pecci (classe 2002) ha vinto, invece, l’open B, dove si è imposto per spareggio tecnico sul ravennate Marco Landi (classe 2000) che, come lui, aveva totalizzato 4,5 punti su 5. Dietro di loro, il modenese Mattia Simonini si è piazzato quarto alla guida del gruppo a 4, composto anche dal riminese Marco Belemmi e dai bolognesi Alberto Muraro e Paolo Niccoli.
Gian Piero Biancoli, infine, ha fatto l’en plein nel torneo C, dove si è imposto in solitaria e imbattuto con 5 punti su 5, staccando di mezza lunghezza il bolognese Enrico Fragni e di una il pistoiese Giulio Gaggioli, terzo alla guida di un nutrito gruppo a 4. Alla manifestazione hanno preso parte 147 giocatori, provenienti da sette paesi diversi, tra cui un GM, tre MI e nove MF nel torneo principale. Ospite d’onore dell’evento il russo ed ex campione del mondo Anatoly Karpov.
Risultati: http://vesus.org/
Classifiche finali
Open A: 1°-3° Efimov, Pirverdiyev, L. Loiacono 4 putni su 5; 4°-9° Orfini, Collutiis, Misiano, Mazzini, Zenari, Vancini 3,5; ecc.
Open B: 1°-2° Pecci, Landi 4,5 punti su 5; 3°-6° Simonini, Belemmi, Muraro, Niccoli 4; 7ª-9ª Dubois, Giuliani, Proietti Tocca 3,5; ecc.
Open C: 1° Biancoli 5 punti su 5; 2° Fragni 4,5; 3°-7ª Gaggioli, Gallo, Petroncini, Mammi, Galli 4; 8°-12° Bergamaschi, Magnaterra, Civa, Rossi, De Loreni 3,5; ecc.

VIMERCATE: VEZZOSI SUPERA BORGO NEL TROFEO DEGLI SCUDI, LETTIERI QUINTO
Il MI parmense Paolo Vezzosi si è aggiudicato l’edizione 2019 del Trofeo degli scudi, disputata a Vimercate, in provincia di Monza-Brianza, dal 22 al 24 novembre. Vezzosi, numero tre di tabellone, si è imposto in solitaria e imbattuto con 4 punti su 5, vincendo le prime tre partite e pareggiando le ultime due rispettivamente con il MF napoletano Giuseppe Lettieri al quarto turno e con il MI lecchese Giulio Borgo all’ultimo. Proprio Borgo si è aggiudicato l’argento a quota 3,5, superando per spareggio tecnico il comasco Fulvio Rossini e il latinense Danilo Covello, dopo essere stato fermato al secondo turno dal bergamasco Nicolò Tiraboschi (classe 2000). Lettieri, che partiva come favorito della vigilia, si è dovuto accontentare del quinto posto a 3, soprattutto a causa della sconfitta subita all’ultimo turno per mano del già citato Covello.
Nell’open B, l’albanese Shpetim Ceka si è imposto in solitaria e imbattuto con un perfetto 5 su 5, staccando di un’intera lunghezza il CM bergamasco Fosco Gasperi, che si è piazzato secondo a quota 4. Il comasco Daniele Zangheratti e il lecchese Luca Colombo, che partiva come favorito della vigilia, hanno spartito il terzo posto a quota 3,5.
Nell’open C il favorito milanese Marco Re ha rispettato i pronostici, piazzandosi al primo posto in solitaria e imbattuto con 4,5 punti su 5, staccando di mezza lunghezza Adriano Paulovich (Monza-Brianza), che è salito sul secondo gradino del podio con 4 punti. Due giocatori locali, Sergio Fornari e Marzio Orsucci, hanno spartito il terzo posto con il trevigliese Guido Tedoldi, dopo che tutti e tre avevano totalizzato 3,5 punti. Alla manifestazione hanno preso parte 57 giocatori, provenienti da tre Paesi diversi, tra cui due MI e un MF nel torneo principale.
Risultati: http://www.lamongolfiera.mb.it/
Classifiche finali
Open A: 1° Vezzosi 4 punti su 5; 2°-4° Borgo, Rossini, Covello 3,5; 5° Lettieri 3; 6°-7° Tiraboschi, Cagnotto 2,5; ecc.
Open B: 1° Ceka 5 punti su 5; 2° Gasperi 4; 3°-4° Zangheratti, Colombo 3,5; 5°-9° Garbezza, Rolli, Tassini, Caccia, Bisignano 3; ecc.
Open C: 1° Re 4,5 punti su 5: 2° Paulovich 4; 3°-5° Fornari, Osucci, Tedoldi 3,5; 6°-9° Orlandi, Colonetti, Ruggeri, Spreafico 3; ecc.

ROMA: IL MOLDAVO MACHIDON LA SPUNTA PER SPAREGGIO NEL WEEK-END LAZIO SCACCHI
Il MF moldavo Christi Machidon ha vinto al fotofinish la 16ª edizione del torneo weekend Lazio Scacchi, disputata a Roma dal 22 al 24 novembre. Machidon, che partiva con il numero due di tabellone, si è piazzato al primo posto dopo aver superato per spareggio tecnico il CM Adriano Lelli e Francesco Puglia (entrambi di Roma) e la teatina Melissa Maione (classe 2004) che, come lui, avevano totalizzato 4 punti su 5. Il MF romano Valerio Carnicelli, che partiva come favorito della vigilia, si è dovuto accontentare del quinto posto, settimo per spareggio tecnico, nel gruppo a 3,5 guidato dal MI filippino Virgilio Vuelban.
Il romano Francesco De Micheli ha dominato l’open B, dove si è imposto in solitaria e imbattuto con 5 punti su 5, staccando di un’intera lunghezza il suo inseguitore più diretto, il romano Danilo Brozzi (classe 2008), favorito della vigilia, rallentato nella corsa al primo posto dalla sconfitta subita al terzo turno proprio per mano di De Micheli. Sul terzo gradino del podio, alla guida di un nutrito gruppo a quota 2,5, è salito il romano Maurizio Valeri. Al torneo hanno preso parte 38 giocatori, provenienti da quattro Paesi diversi, tra cui un MI e due MF nel gruppo principale.
Risultati: http://vesus.org/festivals/16-deg-torneo-week-end-lazio-scacchi/
Classifiche finali
Open A: 1°-4ª Machidon, Lelli, Puglia, Maione 4 punti su 5; 5°-8° Vuelban, Casagrande, Carnicelli, D’Andrea 3,5; 9°-12° Magini, Maselli, Dicuonzo, Scagliarini 3; ecc.
Open B: 1° De Micheli 5 punti su 5; 2° Brozzi 4; 3°-6° Valeri, Casella, Martino, Lellis 2,5; 7°-8ª Filaci, Artissi 2; ecc.

Lascia un Commento