MS: on line il numero 956

E’ on line il numero 956 del nostro settimanale web, Messaggero Scacchi. E’ possibile leggerlo in formato pdf. Il file di partite è in formato PGN zippato.
In questo numero:
1 – BRESSANONE: CIS MASTER CON NUOVA FORMULA DAL 26 APRILE AL 1° MAGGIO
2 – PFALZ (GERMANIA): L’UCRAINO BERNADSKIY LA SPUNTA PER SPAREGGIO TECNICO
3 – BERLINO (GERMANIA): CARUANA SU TUTTI NELL’OPEN BLITZ “EMANUEL LASKER”
4 – NOISIEL (FRANCIA): JULES MOUSSARD SU TUTTI NELL’OPEN, SONIS QUINDICESIMO
5 – BAD RAGAZ (SVIZZERA): NOEL STUDER DOMINA IL TORNEO DEI GIOVANI MAESTRI
6 – KOZLODUY: ALEKSANDER DELCHEV DI NUOVO CAMPIONE BULGARO DOPO 18 ANNI

BRESSANONE: CIS MASTER CON NUOVA FORMULA DAL 26 APRILE AL 1° MAGGIO
Sedici squadre divise in due gironi, quindi play off e play out per decretare il podio e le quattro retrocessioni. È iniziato il conto alla rovescia per il CIS Master 2019, il primo a disputarsi dopo la riforma della massima serie stabilita lo scorso anno. La Federscacchi ha pubblicato il bando con tutte le informazioni sul proprio sito, in attesa che vengano resi noti i nomi dei componenti delle formazioni partecipanti (c’è tempo fino al 27 marzo). L’evento avrà luogo al Forum di via Roma a Bressanone, in provincia di Bolzano, dal 26 aprile al 1° maggio, con un calendario fitto fitto: dopo l’incontro inaugurale del 26 aprile, infatti, sono previsti tre doppi turni il 27, 28 e 29, mentre il 30 e l’1 maggio avranno luogo play-off e play-out, con partite a cadenza regolare al mattino ed eventuali spareggi rapid e blitz al pomeriggio.
Le sedici squadre partecipanti verranno suddivise in due gironi in base al ranking di partenza (ovvero al rating medio dei quattro giocatori più quotati): nel girone A si affronteranno formazioni con ranking 1, 4, 5, 8, 9, 12, 13, 16, nel B quelle con ranking 2, 3, 6, 7, 10, 11, 14 e 15. Le prime quattro classificate di ogni girone prenderanno parte ai match di play off, che decreteranno le prime otto posizioni della classifica finale, mentre le ultime quattro prenderanno parte ai play out, che decreteranno le rimanenti otto posizioni; le ultime quattro classificate retrocederanno in serie A1. In realtà, comunque, saranno solo le prime due di ogni girone a giocarsi lo scudetto e il podio. Le squadre iscritte, oltre ai campioni in carica di Obiettivo Risarcimento Padova, sono Arrocco club Roma, Accademia scacchi Milano, ASD Cerianese (MI), Asolo (TV), Le Due Torri-Volvo Bologna, Chieti, DLF Steinitz Roma, Don Pietro Carrera Catania, Euro Scacchi Perugia, Informatica commerciale Palermo, Lazio scacchi Roma, Montebelluna Master (TV), Pizzato elettrica Marostica, SD Novarese e Worldtradinglab-Club 64 Modena.
Il tempo di riflessione sarà 90 minuti a testa per le prime 40 mosse, con un incremento di 30 secondi a mossa, poi altri 15 minuti per terminare la partita, sempre con l’incremento di 30 secondi a mossa; la cadenza degli eventuali spareggi sarà invece di 25’+10”, poi eventualmente 12’+3” e infine 3’+2”.
Nella stessa sede, dal 28 aprile al 1° maggio, sarà ospitato il CIS femminile, che prevede sei turni di gioco. Già riconfermata al via la Caissa Italia-Pentole Agnelli di Bologna, dominatrice delle ultime due edizioni dell’evento.
Sito ufficiale: http://www.federscacchi.it/str_cis_2019.php

PFALZ (GERMANIA): L’UCRAINO BERNADSKIY LA SPUNTA PER SPAREGGIO TECNICO
Il GM Vitaliy Bernadskiy fa ancora centro. Dopo il primo posto a Montebelluna a fine dicembre, seguito dal secondo al festival Le Terrazze in gennaio e, più di recente, dal quarto nell’open del Portogallo, il 24enne ucraino si è aggiudicato la decima edizione dell’open internazionale di Pfalz (Germania), disputata dall’1 al 5 marzo. Numero due di tabellone, Bernadskiy ha concluso imbattuto con 7 punti su 9, superando per spareggio tecnico il MI tedesco Christopher Noe, il connazionale GM Vitaly Sivuk, i GM russi Vladimir Burmakin ed Evgeny Vorobiov, la GMf cinese Shiqun Ni e il GM tedesco Vitaly Kunin; tutti i giocatori del gruppo di vetta hanno terminato la loro prova senza sconfitte. Si è fermato a 6,5 il favorito GM serbo Nikola Sedlak, cui è stata fatale la sconfitta del penultimo turno ad opera di Burmakin. In gara c’era anche una giocatrice italiana, la MFf biellese Maria Palma, classe 2002: giocando quasi solo con avversari più quotati, ha chiuso a quota 3,5, guadagnando 12 punti Elo. Alla manifestazione hanno preso parte in totale 527 giocatori in rappresentanza di sedici Paesi, divisi in tre gruppi, fra i quali nove GM, diciassette MI e una GMf nel torneo principale.
Risultati: http://chess-results.com/tnr397276.aspx
Classifica finale: 1°-7° Bernadskiy, Noe, Sivuk, Burmakin, Vorobiov, Ni, Kunin 7 punti su 9; 8°-13° Sedlak, Popovic, Tilicheev, Baskin, Mu, Dann 6,5; ecc.

BERLINO (GERMANIA): CARUANA SU TUTTI NELL’OPEN BLITZ “EMANUEL LASKER”
Continua la forma smagliante di Fabiano Caruana a cadenza blitz, che in passato è sempre stato un tallone d’Achille per l’asso italo-americano. Dopo aver travolto 35,5-12,5 (17,5-6,5 lampo) l’indiano Pentala Harikrishna nello “Showdown” di Saint Louis il mese scorso, Fab Fab ha dominato la seconda edizione del torneo internazionale blitz Emanuel Lasker, disputata a Berlino (Germania) il 2 marzo. Caruana, che dall’1 al 3 marzo ha anche giocato tre partite nella Bundesliga tedesca, era il grande favorito della vigilia e ha concluso solitario in vetta con 14 punti su 16, staccando di una lunghezza il GM tedesco Falko Bindrich, il GM polacco Pawel Jaracz, numero due di tabellone, e il GM lettone Igor Kovalenko, numero due di tabellone; appena più dietro, a quota 12,5, si sono piazzati il GM greco Stelios Halkias, il GM spagnolo Miguel Munoz e il GM olandese Loek Van Wely. Dopo questo risultato Fabiano si trova al settimo posto della graduatoria blitz live con un rating di 2804. Alla competizione hanno preso parte in totale 292 partecipanti in rappresentanza di ventisette Paesi, fra i quali ventidue GM e ventuno MI.
Risultati: http://chess-results.com/tnr417979.aspx
Classifica finale: 1° Caruana 14 punti su 16; 2°-4° Bindrich, Jaracz, Kovalenko 13; 5°-7° Halkias, Munoz, Van Wely 12,5; 8°-15° Postny, Kollars, Schmaltz, Nestorovic, Vrolijk, Abel, Orlov, Iljin 12; ecc.

NOISIEL (FRANCIA): JULES MOUSSARD SU TUTTI NELL’OPEN, SONIS QUINDICESIMO
Il GM francese Jules Moussard ha vinto la quarta edizione dell’open internazionale di Noisiel, disputato nella cittadina francese dal 2 al 6 marzo. Moussard, numero due di tabellone, si è imposto in solitaria e imbattuto con 7,5 punti su 9, vincendo, tra gli altri, all’ottavo turno con il GM ucraino Sergey Fedorchuk, favorito della vigilia. Dietro di lui, il sedicenne MI indiano P. Iniyan è salito sul secondo gradino del podio a quota 7, staccando di un’intera lunghezza un nutrito gruppo di giocatori a 6 guidato dal GM bielorusso Nikita Maiorov e composto anche dal MI svizzero Mads Hansen, dai francesi GM Andrei Shchekachev, MI Pierre Bailet, MF Yovann Gatineau e MF Alexis Tahay, dal GM belga Alexandre Dgebuadze e dal MI indiano G. Akash. Il già citato Fedorchuk si è dovuto, infine, accontentare dell’11° posto alla guida del gruppo a 5,5, rallentato oltre che dalla sconfitta con Moussard, anche da quella subita al sesto turno ad opera di Iniyan. Nello stesso gruppo, ma 15° per spareggio tecnico, si è piazzato anche il MI oristanese Francesco Sonis, fermato al terzo e al quinto turno rispettivamente da Fedorchuk e da Gatineau. Al torneo hanno preso parte 56 giocatori, provenienti da tredici Paesi diversi, tra cui sei grandi maestri e dieci maestri internazionali.
Risultati: http://www.echecs.asso.fr/FicheTournoi.aspx?Ref=45810
Classifica finale: 1° Moussard 7,5 punti su 9; 2° Iniyan 7; 3°-10° Maiorov, Hansen, Shchekachev, Dgebuadze, Bailet, Gatineau, Akash, Tahay 6; 11°-16° Fedorchuk, Travadon, Ashwath, Eden, Sonis, Haubro 5,5; ecc.

BAD RAGAZ (SVIZZERA): NOEL STUDER DOMINA IL TORNEO DEI GIOVANI MAESTRI
Il GM svizzero Noel Studer ha dominato l’edizione del 2019 dell’Accentus Young Masters, disputata a Bad Ragaz (Svizzera) dal 27 febbraio al 7 marzo. Studer, numero quattro di tabellone, si è imposto in solitaria e imbattuto con 7,5 punti su 9, staccando di un’intera lunghezza i suo inseguitori diretti, ovvero il MI tedesco Lev Yankelevich (per lui norma GM), battuto nello scontro diretto del quinto turno, e il GM russo Nikita Petrov, che col vincitore ha pareggiato una combattuta battaglia finale. Il GM tedesco Dennis Wagner, favorito della vigilia, si è piazzato quarto a 5,5, rallentato nella corsa al primo posto da troppi pareggi e dalla sconfitta subita al quarto turno per mano di Yankelevich. La competizione aveva un rating medio di 2470 (9ª categoria Fide).
Risultati: http://chess-results.com/tnr419825.aspx
Classifica finale: 1° Studer 7,5 punti su 9; 2°-3° Yankelevich, Petrov 6,5; 4° Wagner 5,5; 5°-6° Albornoz, Engel 5; 7° Stijve 3,5; 8° Horvath 2,5; 9° Kurmann 2; 10° Colmenares 1

KOZLODUY: ALEKSANDER DELCHEV DI NUOVO CAMPIONE BULGARO DOPO 18 ANNI
Il GM Aleksander Delchev si è aggiudicato l’edizione 2019 del campionato bulgaro, disputata a Kozloduy dal 26 febbraio al 6 marzo. Delchev si è aggiudicato il suo quarto titolo al fotofinish dopo aver superato per spareggio tecnico i connazionali GM Momchil Nikolov, favorito della vigilia, e Radoslav Dimitrov che, come lui, avevano totalizzato 6,5 punti su 9. Mentre Delchev e Nikolov hanno portato a termine il torneo senza sconfitte, Dimitrov è stato fermato al secondo turno dal GM Krasimir Rusev. Delchev aveva già vinto la competizione nel 1994, 1996 e 2001. Il campione 2018, Ivan Cheparinov, è nel frattempo “migrato” alla federazione georgiana, mentre Kiril Georgiev, primo dal 2013 al 2015 (e prima ancora nel 1984, 1986 e 1989), è in forza alla Macedonia. Il torneo aveva una media Elo di 2389 (6ª categoria Fide).
Risultati: http://chess-results.com/tnr418260.aspx
Classifica finale: 1°-3° Delchev, Nikolov, Dimitrov 6,5 punti su 9; 4°-5° Spasov, Rusev 5,5; 6°-7° Stoyanov, Kozhuharov 5; 8°-9° Badev, Vasilev 2; 10° Mladenov 0,5

Lascia un Commento