MS: on line il numero 926

E’ on line il numero 926 del nostro settimanale web, Messaggero Scacchi. E’ possibile leggerlo in formato pdf. Il file di partite è in formato PGN zippato.
In questo numero:
1 – ELEZIONI FIDE: LA RUSSIA CANDIDA ARKADY DVORKOVICH, ILYUMZHINOV SI RITIRA
2 – ALEXEY SARANA PRIMO A SORPRESA NELLA “SEMIFINALE” DEL CAMPIONATO RUSSO
3 – JERMUK (ARMENIA): HAIK MARTIROSYAN CONCEDE IL BIS NEL MEMORIAL ASRIAN
4 – PHILADELPHIA (USA): SEVIAN SU TUTTI ALLO SPRINT FINALE, KOVALYOV QUARTO
5 – ASTANA (KAZAKISTAN): IL LETTONE IGOR KOVALENKO SENZA RIVALI NELL’OPEN
6 – CESME (TURCHIA): L’AZERBAIGIANO RASULOV LA SPUNTA PER SPAREGGIO TECNICO
7 – NINGBO (CINA): YU YANGYI SUPERA WEI YI A CADENZA RAPIDA NELLA YINZHOU CUP
8 – GIOIOSA MAREA: IL BULGARO PETKOV DOMINA L’OPEN DAVANTI AL TEDESCO ROTSTEIN
9 – GENOVA: PIER LUIGI BASSO LA SPUNTA PER SPAREGGIO NEL MEMORIAL BERTOLINI
10 – LANZO D’INTELVI: ZIMINA PRIMA NEL TORNEO IN MEMORIA DI STEFANO LEOPARDI

ELEZIONI FIDE: LA RUSSIA CANDIDA ARKADY DVORKOVICH, ILYUMZHINOV SI RITIRA
È la fine di un’era, quella di Kirsan Ilyumzhinov a capo della Fide. Con l’appoggio ufficiale ad Arkady Dvorkovich, ex vice ministro ed ex assistente del presidente del governo russo, quale candidato alla presidenza Fide, la Federazione russa ha assestato il colpo definitivo alle speranze di “re Kirsan” di occupare nuovamente la poltrona, mettendo di fatto fine a 23 anni di regno del calmucco. La comunicazione ufficiale è arrivata il 27 giugno e, due giorni dopo, Ilyumzhinov ha ritirato la sua candidatura. Presidente dal 1995, la poltrona di Ilyumzhinov aveva cominciato a traballare nel 2015, quando il suo nome era comparso nell’elendo dei sanzionati dal Dipartimento del Tesoro statunitense per aver fornito supporto al governo siriano. Ilyumzhinov, tra una rassicurazione e l’altra riguardo al fatto che presto il suo nome sarebbe stato tolto dalla black list, era stato sostituito di fatto da Georgios Makropoulos, che in questi ultimi anni ne ha fatto le veci come presidente. Quando, però, lo scorso 1° maggio la banca svizzera UBS aveva chiuso i conti della Fide a causa della perdurante presenza del nome di Ilyumzhinov sulla lista nera, Makropoulos aveva dato per così dire il colpo di grazia a quello che per anni era stato il suo capo, candidandosi lui stesso alle elezioni che si terranno il prossimo 3 ottobre a Batumi, in Georgia. A quella di Makropoulos, era seguita la candidatura dell’inglese Nigel Short; ecco ora arrivare quella di Dvorkovich. Makropoulos e Dvorkovich sono sicuramente i maggiori favoriti per la poltrona, ma tutto si deciderà alle elezioni che si svolgeranno alla fine della 43ª edizione delle Olimpiadi.

ALEXEY SARANA PRIMO A SORPRESA NELLA “SEMIFINALE” DEL CAMPIONATO RUSSO
Il GM Alexey Sarana ha vinto a sorpresa la 71ª edizione della “Higher League” del campionato russo, equivalente in pratica a una semifinale, che è stata disputata dal 26 giugno al 5 luglio a Yaroslavl. Come di consueto, il torneo era molto forte e tra i partecipanti figuravano 22 giocatori con Elo pari o superiore ai 2600, tra i quali Maxim Matlakov, numero uno di tabellone, ed Evgeniy Najer, numero tre. I due forti GM però hanno deluso le attese, fermandosi a quota 5, e a impersonare il ruolo di protagonista, oltre a Sarana, solo trentunesimo nel ranking di partenza, è stato in particolare Grigoriy Oparin, infine secondo con gli stessi punti del vincitore, ovvero 6,5 su 9. I due, insieme a Ernesto Inarkiev, Denis Khismatullin e Mikhail Kobalia, hanno guadagnato la qualificazione alla superfinale del campionato, che si svolgerà dal 24 agosto al 6 settembre a Satka. Hanno invece mancato l’obiettivo a causa di un peggior spareggio tecnico Vadim Zvjaginsev, Kirill Alekseenko e Sanan Sjugirov.
La competizione femminile è stata dominata a sorpresa dalla MFf Oksana Gritsayeva, che ha concluso solitaria e imbattuta in vetta con 7 su 9, staccando di mezza lunghezza la MFf Anastasiya Protopopova e la MI Anastasia Bodnaruk; a guadagnare gli ultimi due posti per la finalissima in rosa sono state la MI Alisa Galliamova e la MIf Elena Tomilova.
Risultati: http://chess-results.com/tnr363034.aspx
Classifica finale: 1°-2° Sarana, Oparin 6,5 punti su 9; 3°-8° Inarkiev, Khismatullin, Kobalia, Zvjaginsev, Alekseenko, Sjugirov 6; 9°-12° Motylev, Goryachkina, Rakhmanov, Lysyj 5,5; ecc.

JERMUK (ARMENIA): HAIK MARTIROSYAN CONCEDE IL BIS NEL MEMORIAL ASRIAN
Il GM armeno Haik Martirosyan ha concesso il bis. Dopo il successo a sorpresa del 2017, Martirosyan si è aggiudicato anche quest’anno il torneo open intitolato alla memoria di Karen Asrian, giunto all’undicesima edizione e disputato a Jermuk, in Armenia, dal 21 al 29 giugno. Asrian, grande maestro e quarta scacchiera dell’Armenia alle Olimpiadi di Torino 2006, era scomparso nel giugno 2008 a soli 28 anni. Martirosyan, numero 9 di tabellone (l’anno scorso era il 18), si è piazzato al primo posto imbattuto e in solitaria con 7 punti su 9, staccando di mezza lunghezza i GM indiani S. P. Sethuraman e Krishnan Sasikiran, numeri tre e uno nel ranking di partenza, e i connazionali GM Zaven Andriasian e Hovhannes Gabuzyan. Nella sua scalata al primo posto, Martirosyan ha sconfitto, tra gli altri, i connazionali GM Manuel Petrosyan (campione mondiale U18 nel 2016) e Hrant Melkumyan (numero due di tabellone) e il GM bielorusso Kirill Stupak. Alla competizione hanno preso parte 72 giocatori, provenienti da otto Paesi diversi, tra cui 18 grandi maestri (cinque over 2600) e 8 maestri internazionali.
Risultati: http://chess-results.com/tnr347283.aspx
Classifica finale: 1° Martirosyan 7 punti su 9; 2°-5° Sethuraman, Sasikiran, Andriasian, Gabuzyan 6,5; 6°-10° Jumabayev, Petrosyan, Pashikian, Hovhannisyan, Harutyunian 6; 11°-23° Melkumyan, Stupak, Hakobyan, Erigaisi, Mikaelyan, Pogonina, Gharibyan, Ter-Sahakyan, Davtyan, Zhigalko, Tutisani, Papin, Der Manuelian 5,5; ecc.

PHILADELPHIA (USA): SEVIAN SU TUTTI ALLO SPRINT FINALE, KOVALYOV QUARTO
Vittoria allo sprint finale per il 17enne GM statunitense Samuel Sevian nella dodicesima edizione dell’open internazionale di Philadelphia, antipasto del più prestigioso World open, disputata dal 28 giugno al 2 luglio. Sevian, numero due di tabellone, ha concluso solitario e imbattuto con 7,5 punti su 9, staccando di mezza lunghezza i connazionali GM Aleksandr Lenderman e Sergey Erenburg; quarto nel gruppo a 6,5 il favorito GM canadese Anton Kovalyov. Decisivi sono stati gli ultimi due turni, nei quali Sevian ha sconfitto prima il MI ucraino Evgeny Shtembuliak, staccando tutti, e poi il GM filippino Julio Sadorra, che a propria volta aveva appena messo ko Kovalyov. Alla competizione hanno preso parte in totale 145 giocatori, fra i quali dodici GM e diciassette MI.
Sito ufficiale: http://chessevents.com/international/
Classifica finale: 1° Sevian 7,5 punti su 9; 2°-3° Lenderman, Erenburg 7; 4°-8° Kovalyov, Vorontsov, Sadorra, Shtembuliak, Bellahcene 6; 9°-21° Mikhalevski, Liang, Puranik, Lou, Nestorovic, Perske, Da. Gurevich, Abergel, Lindgren, Jacobson, Chen, Stearman, Plotkin 6; ecc.

ASTANA (KAZAKISTAN): IL LETTONE IGOR KOVALENKO SENZA RIVALI NELL’OPEN
Il GM lettone Igor Kovalenko si è aggiudicato l’edizione 2018 dell’open di Astana (Kazakistan), disputata dal 27 giugno al 3 luglio. Partito a razzo con 4 su 4 Kovalenko, numero due di tabellone, si è piazzato al primo posto in solitaria e imbattuto con 7,5 punti su 9, staccando di mezza lunghezza un nutrito gruppo di inseguitori. Il padrone di casa GM Anuar Ismagambetov è salito sul secondo gradino del podio alla guida del gruppo a 7, composto anche dai GM Jakhongir Vakhidov (Uzbekistan), Sergei Yudin (Russia), Anton Shomen (Russia) e dai MI Ivan Bocharov e Dmitriy Khegay (Russia).
Solo ottavo (dodicesimo per spareggio tecnico) nel gruppo a 6,5 si è classificato il GM ucraino Alexander Moiseenko, favorito della vigilia, rallentato da troppi pareggi.
Nel torneo a inviti valido per conseguire norme GM (media Elo 2410), che ha preceduto l’open, il già citato Vakhidov si è imposto con 6 punti su 9, staccando di mezza lunghezza il GM ucraino Vitaly Sivuk e di una il connazionale GM Tair Vahidov e il MI kazako Kirill Kuderinov.
Al torneo Open hanno preso parte 153 giocatori, provenienti da 9 Paesi diversi, tra cui 14 grandi maestri e 10 maestri internazionali.
Risultati: http://chess-results.com/tnr354496.aspx
Classifica finale open: 1° Kovalenko 7,5 punti su 9; 2°-7° Ismagambetov, Vakhidov, Yudin, Shomoev, I. Bocharov, Khegay 7; 8°-16° Aleksandrov, Kostenko, Sivuk, Khusnutdinov, Moiseenko, Khanin, Zhalmakhanov, Makhnev, D. Bocharov 6,5; ecc.

CESME (TURCHIA): L’AZERBAIGIANO RASULOV LA SPUNTA PER SPAREGGIO TECNICO
Successo al fotofinish per il GM azerbaigiano Vugar Rasulov nella sesta edizione dell’open internazionale di Cesme (Turchia), disputata dal 26 giugno all’1 luglio. Rasulov, numero sette di tabellone, ha superato per spareggio tecnico altri nove giocatori al termine dei nove turni in programma, dopo che tutti avevano concluso con 6,5 punti. Nel penultimo incontro l’azerbaigiano, solitario in vetta a quota 6 su 7, era stato sconfitto dal GM ucraino Alexander Kovchan, venendo raggiunto da quest’ultimo e da altri tre inseguitori; nel turno finale, però, Kovchan è stato battuto a propria volta dal connazionale GM Mykhaylo Oleksiyenko, mentre gli altri quattro leader della classifica hanno pareggiato fra loro, permettendo ad altri sei giocatori di agguantarli. Rasulov ha avuto la meglio grazie al Buchholz, spuntandola sui GM ucraini Andrey Sumets (2°), Yuri Solodovnichenko, Vladimir Baklan e Oleksiyenko, sul GM belga Vadim Malakhatko (3°), sul GM turco Vahap Sanal, sui propri connazionali MI Ulvi Sadikhov e Rashad Zeynalli e sul GM uzbeco Alexei Barsov; non pago, lo stesso Rasulov si è imposto con 7,5 su 9 nell’open blitz di contorno. All’evento hanno preso parte in totale 678 giocatori divisi in tre gruppi, fra i quali dodici GM, sei MI e tre GMf nell’open principale.
Sito ufficiale: http://cesmeopen.tsf.org.tr/en
Classifica finale: 1°-10° Rasulov, Sumets, Malakhatko, Solodovnichenko, Baklan, Oleksiyenko, Sanal, Sadikhov, Zeynalli, Barsov 6,5 punti su 10; 11°-14° Kovchan, Abdulla, Ozen, Koksal 6; ecc.

NINGBO (CINA): YU YANGYI SUPERA WEI YI A CADENZA RAPIDA NELLA YINZHOU CUP
Il superGM Yu Yangyi ha vinto la prima edizione della Yinzhou Cup, disputata a Ningbo, in Cina, il 27 e 28 giguno. Il torneo era un quadrangolare che ha visto protagonisti quattro dei più forti giocatori cinesi, che si sono affrontati a cadenza rapida (25 minuti più 10 secondi per mossa) in un doppio girone all’italiana. Yu si è imposto in solitaria e imbattuto con 4,5 punti su 6, vincendo, tra le altre, entrambe le partite con Wei Yi. Proprio quest’ultimo si è aggiudicato l’argento con 3,5 punti, mentre il bronzo è andato a Bu, che ha superato per spareggio tecnico Li Chao, dopo che tutti e due avevano totalizzato 2 punti. La competizione aveva un rating medio di 2712.
Risultati: http://chess-results.com/tnr363194.aspx
Classifica finale: 1° Yu Yangyi 4,5 punti su 6; 2° Wei Yi 3,5; 3°-4° Bu Xiangzhi, Li Chao 2

GIOIOSA MAREA: IL BULGARO PETKOV DOMINA L’OPEN DAVANTI AL TEDESCO ROTSTEIN
Il GM bulgaro Vladimir Petkov ha dominato la ventiduesima edizione dell’open internazionale di Gioiosa Marea, in provincia di Messina, disputata dal 17 al 24 giugno. Petkov, numero uno di tabellone, ha concluso solitario e imbattuto in vetta con 7,5 punti su 9, staccando di una lunghezza il GM tedesco Arkadij Rotstein e di una e mezza il MF palermitano Michel Bifuco, il MI serbo Gojko Laketic (entrato in gara al secondo turno) e il maestro messinese Andrea Favaloro (imbattuto); sesto in solitaria a 5,5 il MF ennese Francesco Bentivegna. Buona in particolare fra gli azzurri è stata la prova di Bifulco, che, dopo aver perso col vincitore al terzo turno, ha sconfitto Rotstein al sesto, mancando il secondo posto solo nel turno finale, nel quale ha pattato con Favaloro (mentre il tedesco ha vinto la propria partita).
Nel gruppo B il 14enne palermitano Giulio Balsano si è imposto a propria volta solitario e imbattuto con 6,5 su 8, superando il conterraneo Diego Maresco (classe 2005), secondo a 6, il favorito messinese Giovanni Cartella e un altro palermitano, Daniele Crisà (classe 2003), terzi a 5,5. Un giocatore di casa l’ha spuntata infine nel torneo C: Antonello Cusmano ha chiuso in vetta con 7 punti su 8, contro i 6,5 dei palermitani Loreto Fiorella e Giuseppemattia Ciccia (classe 2003). Alla manifestazione hanno preso parte in totale 43 giocatori, fra i quali due GM, un MI e due MF.
Risultati: http://chess-results.com/tnr354262.aspx
Classifiche finali
Open A: 1° Petkov 7,5 punti su 9; 2° Rotstein 6,5; 3°-5° Bifulco, Laketic, Favaloro 6; 6° Bentivegna 5,5; 7°-8° Pinton, Marzaduri 4,5; ecc.
Open B: 1° Balsano 6,5 punti su 8; 2° D. Maresco 6; 3°-4° Cartella, Crisà 5,5; 5°-6ª Caiezza, G. Maresco 5; 7°-9° Romano, Miosi, Inglese 4,5; ecc.
Open C: 1° Cusmano 7 punti su 8; 2°-3° Fiorella, Ciccia 6,5; 4°-5° Martino, Chitè 5; ecc.

GENOVA: PIER LUIGI BASSO LA SPUNTA PER SPAREGGIO NEL MEMORIAL BERTOLINI
Il MI trevigiano Pier Luigi Basso ha vinto al fotofinish la 23ª edizione del Memorial Bertolini (Genova), disputata dal 22 al 24 giugno. Basso, favorito della vigilia, si è aggiudicato il primo posto con 4,5 punti su 5, superando per spareggio tecnico il maestro francese Remi Ludwig. Sul terzo gradino del podio è salito il MF Sergejs Gromovs, alla guida di un quartetto che ha chiuso a quota 4, composto anche dal savonese Tihomir Nikolajevic, dal torinese Mauro Di Chiara e dal pistoiese Massimiliano Boschi. Escluso dalla zona podio il GM Igor Efimov, numero due di tabellone: dopo un ottimo inizio con 3 su 3, Efimov è stato rallentato prima dal pareggio al quarto turno con Basso e poi dalla sconfitta al turno successivo con il già citato Remi, che gli ha fatto mancare l’appuntamento con il podio, relegandolo al 7° posto alla guida del gruppo a 3,5. Al torneo hanno preso parte 53 giocatori, provenienti da quattro Paesi diversi, tra cui un grande maestro, un maestro internazionale e due maestri Fide.
Risultati: http://vesus.org/
Classifica finale: 1°-2° Basso, Remi 4,5 putni su 5; 3°-6° Gromovs, Nikolajevic, Di Chiara, Boschi 4; 7°-14° Efimov, Cirabisi, Raineri, Biancotti, Mocanu Mercandelli, Ballotti 3,5; ecc.

LANZO D’INTELVI: ZIMINA PRIMA NEL TORNEO IN MEMORIA DI STEFANO LEOPARDI
La MI emiliana Olga Zimina ha vinto la terza edizione del torneo “Alta Valle Intelvi”, intitolata alla memoria di Stefano Leopardi e disputata a Lanzo d’Intelvi (Como) dal 21 al 24 giugno.
Zimina, favorita della vigilia, ha rispettato il pronostico e, dopo l’inatteso pareggio del primo turno con il sondriese Mauro Paiè, ha collezionato una vittoria dietro l’altra, piazzandosi al primo posto con 6,5 punti su 7. Dietro di lei, a un lunghezza e mezza di distanza, si è aggiudicato l’argento il MF svizzero Simone Medici, mentre il modenese Davide Di Trapani e il MF milanese Loris Cereda hanno spartito il terzo posto a quota 4,5.
L’Open B, invece, è stato vinto dal vicentino Marco Vitaliani, classe 2003, che si è imposto in solitaria e imbattuto con 6 punti su 7, pareggiando solo al terzo e al settimo turno, rispettivamente con il milanese Marco Dini e con il comasco Antonio Caccialanza. Dietro di lui, si è piazzato secondo il già citato Dini, mentre il milanese Osvaldo Merlini, favorito della vigilia, si è piazzato terzo a quota 4, rallentato nella corsa al primo posto da troppi pareggi e dalla sconfitta subìta al quarto turno per mano di Vitaliani. Merlini ha superato per spareggio tecnico lo svizzero Nicolas Vogelsanger e il mondese classe 2006 Daniele Lugli.
Alla manifestazione hanno preso parte in totale 22 gicoatori, tra cui un maestro internazionale e due maestri Fide nel torneo principale.
Risultati: http://vesus.org/
Classifiche finali
Open A: 1ª Zimina 6,5 punti su 7; 2° Medici 5; 3°-4° Di Trapani, Cereda 4,5; 5°-7° Paie’, Dionigi, Borgidnon 3,5; 8°-11° Tagliaferri, Antoniacci, Sala, Brioschi 2,5; 12° Rabbiosi 1
Open B: 1° M. Vitaliani 6 punti su 7; 2° Dini 4,5; 3°-5° Merlini, Vogelsanger, Lugli 4; 6°-7° Caccialanza, Breggia Bicchiere 3,5; 8°ª-9° Marinelli, V. Vitaliani 2,5; 10ª Degregori 1

Lascia un Commento