MS: on line il numero 905

E’ on line il numero 905 del nostro settimanale web, Messaggero Scacchi. E’ possibile leggerlo in formato pdf. Il file di partite è in formato PGN zippato.
In questo numero:
1 – WIJK AAN ZEE (OLANDA): GIRI È ANCORA IN VETTA E SI RIAFFACCIA ALLA TOP TEN
2 – SIVIGLIA (SPAGNA): LA CINESE LEI BEFFA DVIRNYY ALL’ULTIMO TURNO NELL’OPEN
3 – YEREVAN: IL DICIASSETTENNE HAIK MARTIROSYAN SU TUTTI NEL CAMPIONATO ARMENO
4 – CHENNAI (INDIA): RAJARAM LAXAM LA SPUNTA DAVANTI AI FAVORITI NELL’OPEN
5 – TAGANROG (RUSSIA): ALEKSEI SARANA LA SPUNTA NELLA COPPA VLAD DVORKOVICH
6 – CINQUE EDITORI RIUNITI PER SOSTENERE I CAMPIONATI DELL’OLTREPÒ PAVESE

WIJK AAN ZEE (OLANDA): GIRI È ANCORA IN VETTA E SI RIAFFACCIA ALLA TOP TEN
La seconda parte del 2017 non era stata affatto proficua per Anish Giri. Uscito dalla top 10 nella lista di giugno, l’asso olandese non vi era più tornato per il resto dell’anno, perdendo anzi altro terreno, nonché un totale di 33 punti Elo da maggio a dicembre. Ora però Giri sembra essere tornato in buona forma, determinato a riprendersi il maltolto, e a Wijk aan Zee, dove è in corso l’edizione 2018 del Tata Steel, non mostra di voler interrompere la sua corsa in testa alla classifica. Dopo le due vittorie iniziali, come scritto sul numero 904 di MS, l’olandese ha siglato cinque patte di fila, ma all’ottavo e poi al nono turno ha portato a casa due punti preziosi, contro l’azerbaigiano Shakhriyar Mamedyarov e il russo Maxim Matlakov, tanto da ritrovarsi solo in vetta con 6,5 punti dopo nove partite. Una ulteriore patta del battistrada nel decimo incontro ha tuttavia consentito a Magnus Carlsen e a Mamedyarov di raggiungerlo al comando e così la battaglia per il successo è più aperta che mai, tanto più che a mezza lunghezza dal trio di vertice c’è un altro giocatore, ovvero il russo Vlaimir Kramnik, che al settimo turno ha battuto nello scontro diretto l’ex co-leader Vishy Anand, ora quinto a quota 6.
L’attuale andamento del torneo sta provocando non poche variazioni nella graduatoria Fide: Carlsen, con un temporaneo +7,4, è salito a 2841,4, mentre Mamedyarov si è attestato in seconda posizione a 2816,1 (+12,1), anche grazie allo scivolone di Fabiano Caruana, che è crollato a 2791,1 (-19,9), stazionando attualmente al terz’ultimo posto ex aequo nel gruppo a 4. Chi ha guadagnato più posizioni, cinque, è proprio Giri, tornato prepotentemente nella top ten con un +20,3 che lo ha catapultato momentaneamente a 2772,3, appena dietro Anand (2774,2, +7,2). Bene anche Kramnik, balzato al terzo posto e di nuovo vicino al muro dei 2800 (2596,8, +9,8).
Il torneo, che ha una media Elo di 2750 (20ª categoria Fide), si concluderà domenica 28; nell’11° turno in programma domani le sfide clou saranno Mamedyarov-Carlsen, Caruana-Giri e Karjakin-Kramnik.
Nel gruppo Challengers, di 15ª categoria Fide (rating medio 2612), i battistrada hanno rallentato il passo e , il GM ucraino Anton Korobov conduce ora a quota 7 su 10 insieme al GM indiano Santosh Vidit, favorito della vigilia unico over 2700 in gara; a 5,5 seguono il GM egiziano Bassem Amin, il GM tedesco Matthias Bluebaum, il GM olandese Jorden Van Foreest e il GM russo Dmitry Gordievsky, tutti over 2600, a 5 il GM statunitense Jeffery Xiong. Match clou dell’undicesimo turno: Vidit-Korobov, Gordievsky-Bluebaum e L. Van Foreest-Xiong.
Sito ufficiale: https://www.tatasteelchess.com/

SIVIGLIA (SPAGNA): LA CINESE LEI BEFFA DVIRNYY ALL’ULTIMO TURNO NELL’OPEN
La ventenne GM cinese Lei Tingjie si è aggiudicata la 42ª edizione dell’open internazionale di Siviglia (Spagna), disputata dal 12 al 20 gennaio. Lei ha concluso al primo posto in solitaria e imbattuta con 8 punti su 9, ma, dopo un lento avvio con 2 su 3, solo sei vittorie consecutive le hanno consentito di acciuffare la vetta; decisiva in particolare è stata quella dell’ultimo turno contro il GM azzurro Danyyil Dvirnyy, che era stato fino a quel momento l’indiscusso protagonista e leader del torneo.
Dopo una serie di sette vittorie, comprese quelle al quinto e al settimo turno con i GM Ilmars Starostits (Lettonia) e Mhamal Anurag (India), il 27enne montebellunese ha pareggiato all’ottavo turno con il MI indiano Mishra Swayams, prima di cedere le armi a Lei al nono e ultimo turno con il Nero. Dvirnyy si è, quindi, dovuto accontentare del secondo posto alla guida del gruppo a 7,5, composto anche dal già citato Swayams e dal GM russo Evgeny Gleizerov, oltre che di un bottino di 11,4 punti Elo.
Al torneo hanno preso parte 304 giocatori, provenienti da ventisette Paesi, tra cui sedici grandi maestri e dodici maestri internazionali.
Risultati: http://chess-results.com/tnr325603.aspx
Classifica finale: 1ª Lei 8 punti su 9; 2°-4° Dvirnyy, Swayams, Gleizerov 7,5; 5°-16° Saric, Pap, Xu, Anurag, Starostits, Vasquez Schroeder, Swapnil, Matamoros Franco, Gomez Ledo, Pogorelov, Martinez Martin, Lariño Nieto 7; ecc.

YEREVAN: IL DICIASSETTENNE HAIK MARTIROSYAN SU TUTTI NEL CAMPIONATO ARMENO
Il 17enne GM Haik M. Martirosyan ha vinto l’edizione 2018 del campionato armeno, disputata nella capitale Yerevan dal 12 al 22 gennaio. Martirosyan, che partiva con il numero sette di tabellone su un lotto di undici partecipanti, si è piazzato al primo posto in solitaria e imbattuto con 7 punti su 10, staccando di mezza lunghezza il suo avversario più diretto, il GM Robert Hovhannisyan, secondo a 6,5. Nella sua corsa al titolo, Martirosyan ha vinto, tra gli altri, al quinto turno con il GM Hovannes Gabuzyan, che difendeva il titolo, ma che stavolta ha terminato sul fondo della classifica al decimo posto con 3,5 punti. A completare il podio è stato il GM Arman Pashikian, terzo a 6.
Tra le donne, la GMf Maria Kursova ha conquistato il suo secondo titolo, dopo quello del 2012, piazzandosi al primo posto in solitaria e imbattuta con 7,5 punti su 9, staccando di una lunghezza e mezza la MIf Siranush Ghukasyan, seconda a 6 e di due lunghezze e mezza la MI Lilit Galojan. Galojan, che partiva come favorita della vigilia si è, infine, piazzata terza a 5 dopo aver superato per spareggio tecnico Anna Sargsyan. Solo quinta alla guida del gruppo a 4,5 la MIf Maria Gevorgyan, che difendeva il titolo.
Risultati: http://chess-results.com/tnr325488.aspx
Classifiche finali
Uomini: 1° Martirosyan 7 punti su 11; 2° Hovhannisyan 6,5; 3° Pashikian 6; 4°-5° Sargsyan, Andriasian 5,5; 6° M. Petrosyan 5; 7°-10° Harutyunian, T. Petrosian, Grigoryan, Ter-Sahakyan 4; 11° Gabuzyan 3,5
Donne: 1ª Kursova 7,5 punti su 9; 2ª Ghukasyan 6; 3ª-4ª Galojan, A. Sargsyan 5; 5ª-7ª Gevorgyan, Gaboyan, Arakelyan 4,5; 8ª-9ª Asatryan, Mkrtchyan 3; 10ª Khachatryan 2

CHENNAI (INDIA): RAJARAM LAXAM LA SPUNTA DAVANTI AI FAVORITI NELL’OPEN
Successo a sorpresa per il 34enne MI indiano Rajaram R Laxman nella decima edizione dell’open internazionale di Chennai, città indiana che nel 2013 ospitò il match in cui Magnus Carlsen strappò il titolo mondiale a Vishy Anand. Laxman, numero 19 di tabellone, ha chiuso in vetta con 8 punti su 10, spuntandola per spareggio tecnico su altri quattro giocatori: il GM russo Ivan Rozum, il GM statunitense Timur Gareyev (numeri due e uno di tabellone rispettivamente), il GM uzbeco Marat Dzhumaev e il connazionale MF Arjun Erigaisi. Decisamente infuocati sono stati gli ultimi due turni, nei quali Laxman e Rozum si sono avvicendati al comando della classifica: prima il russo si è portato da solo al comando, battendo nello scontro diretto l’indiano, poi quest’ultimo ha riacciuffato in extremis l’avversario in vetta, approfittando della sua sconfitta finale con Gareyev. Lo statunitense, favorito della vigilia, ha pagato le due sconfitte consecutive subìte nella parte centrale del torneo, al quinto e al sesto turno; si è rifatto vincendo tutte le altre partite. Nel gruppo a 7,5 hanno chiuso fra gli altri il GM olandese Roeland Pruijssers e il GM turco Suat Atalik, mentre non è andato oltre il 13° posto alla guida del gruppo a 7 il GM ucraino Adam Tukhaev, che lo scorso anno aveva vinto il torneo davanti al nostro Alberto David. Alla competizione hanno preso parte 266 giocatori in rappresentanza di ventidue Paesi, fra i quali sedici GM e diciotto MI.
Risultati: http://chess-results.com/tnr325335.aspx
Classifica finale: 1°-5° Laxman, Rozum, Gareyev, Dzhumaev, Erigaisi 8 punti su 10; 6°-12° Deepan, Pruijssers, Sidhant, Rathnakaran, Raghunandan, Atalik, D. H. Nguyen 7,5; 13°-24° Tukhaev, Karthik, Visakh, Llaneza Vega, Solodovnichenko, Tran Tuan Minh, A. Horvath, Khusenkhojaev, Praveen, Ajay, Ram, Ramnathan; ecc.

TAGANROG (RUSSIA): ALEKSEI SARANA LA SPUNTA NELLA COPPA VLAD DVORKOVICH
Il GM russo Aleksei Sarana ha vinto al fotofinish l’edizione 2018 della Coppa Vladimir Dvorkovich, disputata a Taganrog (Russia) dal 15 al 23 gennaio. Sarana, che partiva con il numero nove di tabellone, si è piazzato al primo posto con 7 punti su 9, superando per spareggio tecnico il connazionale GM Sergey Volkov, favorito della vigilia. Sarana è partito a razzo con 5,5 su 6, ma al settimo turno ha subito una sconfitta ad opera del connazionale MI Ilya Ilyushenok, chiudendo la sua corsa con una vittoria e un pareggio. Si è dovuto accontentare del terzo posto alla guida del nutrito gruppo a 6,5 il GM russo Dmitriy Bocharov, che guidava la classifica insieme a Sarana alla vigilia dell’ultimo turno, ma ha perso all’ultimo con Volkov. Al torneo hanno preso parte 74 giocatori, tutti russi, tra cui dodici grandi maestri e otto maestri internazionali.
Risultati: http://www.chess-results.com/tnr325299.aspx
Classifica finale: 1°-2° Sarana, Volkov 7 putni su 9; 3°-9° Bocharov, Ilyushenok, Timofeev, Pridorozhnyy, Moskalenko, Kryakvin, Tryapishko 6,5; ecc.

CINQUE EDITORI RIUNITI PER SOSTENERE I CAMPIONATI DELL’OLTREPÒ PAVESE
Per la prima volta in Italia tutti e cinque gli editori che nel nostro Paese si occupano prioritariamente, se non esclusivamente, di letteratura scacchistica, si trovano affiancati per realizzare un progetto comune. Le Due Torri, Caissa Italia, Edizioni Ediscere, Prisma Editori e Messaggerie Scacchistiche sostengono infatti i primi campionati di scacchi dell’Oltrepò Pavese, manifestazione che mette in palio borse di studio per un valore complessivo di 4.000 euro, parte dei quali in libri, a cui andranno aggiunti ulteriori libri e buoni libro come premi per tutti i finalisti e per i tornei di qualificazione.
L’intento è diffondere gli scacchi e la cultura scacchistica in un territorio non ancora molto progredito sotto questo aspetto. Il progetto ha trovato il supporto dell’Ufficio Scolastico di Pavia, di sei Comuni dell’Oltrepò Pavese (Godiasco Salice Terme, Rivanazzano Terme, Retorbido, Codevilla, Voghera e Montebello della Battaglia) e dell’ente di promozione sportiva ASI. Sponsor principali dell’iniziativa sono Vistarini Auto e il Centro Commerciale Montebello, cui si sono aggiunte diverse imprese locali, ovvero ADI srl, Al Casello srl, Al Ponte Centro Sportivo Pontecurone, F.lli Tedesco srl, DLF Voghera, Asilo Pupi Solari.
I campionati, organizzati dall’ASE 960, intendono avvicinare bambini, ragazzi e adulti agli scacchi anche adattando i regolamenti internazionali, per esempio non contemplando la sconfitta per mossa illegale, in modo da agevolare il più possibile i debuttanti.
Domani sera al PalaOltrepò, in occasione della partita di campionato di basket tra Nuova Olympia Voghera e il Vismara Milano (inizio ore 21, ingresso libero), durante l’intervallo tra il secondo e il terzo quarto di gioco, è in programma la presentazione al pubblico dei campionati, alla presenza delle autorità comunali e dei rappresentanti degli sponsor che offrono le borse di studio.
I sei tornei di qualificazione, sempre con inizio alle 14, si terranno il 28 gennaio (Salice Terme, Biblioteca Comunale, Via Damiano Chiesa), il 4 febbraio (Codevilla, Biblioteca Comunale, Via Roma 30), il 25 febbraio (Retorbido, Teatro Comunale, Piazza Roma 20), l’11 marzo (DLF Voghera, Via Arcalini 4), il 25 marzo (Al Ponte Centro Sportivo Pontecurone – Alessandria, Strada Statale 10) e l’8 aprile (Centro Commerciale Montebello, Via Ing. Adolfo Mazza, 50); le finali U11 e U18 si terranno quindi dalle 10 alle 19 del 22 aprile, quelle U14 e assoluta dalle 10 alle 19 del 29 aprile, sempre alla Biblioteca Comunale Paolo Migliora di Via Indipendenza 14 a Rivanazzano Terme. Ulteriori informazioni si possono trovare sulla pagina Facebook dell’ASE 960, https://it-it.facebook.com/ASE960.

Lascia un Commento