MS: on line il numero 893

E’ on line il numero 893 del nostro settimanale web, Messaggero Scacchi. E’ possibile leggerlo in formato pdf. Il file di partite è in formato PGN zippato.
In questo numero:
1 – EUROPEI FEMMINILI VELOCI: ANNA MUZYCHUK REGINA RAPID, KOSTENIUK BLITZ
2 – CORSICA: VLADIMIR ONISCHUK TRIONFA NELL’OPEN OSCARO, KAMSKY QUARTO
3 – RAMOS MEJIA: DIEGO FLORES CAMPIONE ARGENTINO PER LA QUINTA VOLTA
4 – LISCATE: IL CROATO MRDJA LA SPUNTA SUI FAVORITI LAZIC E GENOCCHIO
5 – L’AQUILA: IL SERBO GOJKO LAKETIC PRIMO DAVANTI A NAUMKIN E VUELBAN
6 – CAVARZERE: IL VERONESE VALERIO LUCIANI LA SPUNTA PER SPAREGGIO TECNICO

EUROPEI FEMMINILI VELOCI: ANNA MUZYCHUK REGINA RAPID, KOSTENIUK BLITZ
Dopo aver vinto il titolo mondiale sia rapid che blitz lo scorso anno, la GM ucraina Anna Muzychuk ha aggiunto un’altra medaglia d’oro alla sua collezione, aggiudicandosi l’edizione 2017 del campionato europeo rapid femminiale; la GM russa Alexandra Kosteniuk, invece ha vinto il torneo lampo.
I campionati europei femminili a cadenza veloce sono stati disputati dal 21 al 23 ottobre a Monte Carlo, nel Principato di Monaco; la sede non era affatto male: l’Hotel Novotel. L’evento è stato organizzato dalla Federazione degli scacchi di Monaco sotto l’auspicio dell’ECU.
Molte delle più forti giocatrici al mondo non hanno voluto mancare l’apuntamento. L’elenco dei partecipanti, oltre alle due vincitrici, includeva la russa ed ex campionessa europea GM Valentina Gunina, la sua connazionale GM Kateryna Lagno e la GM georgiana Nana Dzagnidze, campionessa europea in carica. In gara anche l’ex campionessa mondiale femminile GM Antoaneta Stefanova, che ha giocato sotto la bandiera dell’UCU, a causa della sospensione temporanea della Federazione scacchistica bulgara da parte della Fide.
Il campionato rapid, durato due giorni (21 e 22 ottobre), è stato un torneo a sistema svizzero di 11 turni, con una cadenza di 15 minuti a testa e un incremento di 10 secondi per omossa. Il montepremi era di 13.400 euro. Anna Muzychuk, vera specialista di scacchi a cadenza veloce, ha concluso solitaria e imbattuta con 9 punti su 11, staccando di mezza lunghezza Lagno e di una la GMf russa Aleksandra Goryachkina, la sorprendente GMf francese Pauline Guichard e Kosteniuk. Guichard era una stella nel firmamento degli scacchi francesi femmnili fino a una decina di anni fa; poi i suoi studi di medicina hanno cominciato a prendere la maggior parte del suo tempo (fra pochi giorni si laureerà e diventerà ginecologa). A Monaco, oltre a sfiorare il podio, ha “rovinato la festa” a Gunina, che era partita con 6,5 su 7, ma è crollata dopo aver perso con la francese all’ottavo turno.
Il campionato blitz, durato un solo giorno (23 ottobre), era invece un torneo a sistema svizzero di 13 turni, con una cadenza di 3 minuti più 2 secondi di incremento. Il montepremi era di 5.800 euro. Qui a imporsi è stata Kosteniuk con 10,5 punti, mentre Lagno con 10 ha di nuovo conquistato l’argento; terza a 9,5 Gunina. La partita decisiva fra le prime due aveva avuto luogo all’ottavo turno: Kosteniuk aveva una posizione pressoché persa, ma era riuscita a vincere ritrovandosi in vetta con Gunina e Dzagnidze. Negli ultimi turni, poi, la russa aveva legittimato il suo successo sconfiggendo Muzychuk e Dzagnidze. A distinguersi in questo torneo è stata un’altra francese, la MFf Cecile Haussernot: numero 37 di tabellone, si è piazzata quarta a quota 9. Alla manifestazione hanno preso parte 91 giocatrici nel rapid e 78 nel blitz; nessuna italiana in gara.
Risultati: http://www.chess-results.com/tnr297692.aspx
Classifiche finali
Rapid: 1^ A. Muzychuk 9 punti su 11; 2^ Lagno 8,5; 3^-5^ Goryachkina, Guichard, Kosteniuk 8; 6^-12^ Socko, Pogonina, Savina, Girya, Paehtz, Kulon, Gvanceladze 7,5; ecc.
Blitz: 1^ Kosteniuk 10,5 punti su 13; 2^ Lagno 10; 3^ Gunina 9,5; 4^-5^ Haussernot, Paehtz 9; 6^-14^ Dzagnidze, Stefanova, Gaponenko, Sebag, Kulon, Kashlinskaya, Turova, Goryachkina, Srebrnic 8,5; ecc.

CORSICA: VLADIMIR ONISCHUK TRIONFA NELL’OPEN OSCARO, KAMSKY QUARTO
Trionfo in solitaria per il 26enne GM ucraino Vladimir Onischuk nell’edizione 2017 dell’open Oscaro, disputata a Bastia, in Corsica (Francia), dal 21 al 26 ottobre. Onischuk, numero tre di tabellone, si è imposto in solitaria con 7,5 punti su 9, riprendendosi alla grande dal ko subìto al quarto turno ad opera del GM tedesco Niclas Huschenbeth; in seconda posizione, staccato di mezza lunghezza, ha chiuso il sorprendente MI bulgaro Radoslav Dimitrov, 24 anni, che ha perso solo col vincitore e realizzato una norma di grande maestro. Poco più dietro, a 6, si sono fermati fra gli altri il favorito GM statunitense Gata Kamsky (4°), il GM russo Alexey Dreev, numero due di tabellone (5°), e il 17enne MI indiano Abhimanyu Puranik, che ha perso il decisivo scontro diretto finale con Onischuk e si è dovuto consolare con una norma GM. In gara c’erano anche quattro azzurri, fra i quali il 19enne MI trevigiano Pier Luigi Basso, che si è piazzato 27° 5 punti. Al torneo, che faceva parte del circuito di Corsica, hanno preso parte 73 giocatori, fra i quali sedici GM e venti MI.
Risultati: http://echecs.asso.fr/FicheTournoi.aspx?Ref=42082
Classifica finale: 1° Onischuk 7,5 punti su 9; 2° Dimitrov 6,5; 3°-14° Moussard, Kamsky, Dreev, Zubo, Antipov, Huschenbeth, Jumabayev, Puranik, Fier, Malakhatko, Tregubov, Chakravarthi Reddy 6; ecc.

RAMOS MEJIA: DIEGO FLORES CAMPIONE ARGENTINO PER LA QUINTA VOLTA
Il GM Diego Flores si è riconfermato campione d’Argentina, vincendo il torneo disputato a Ramos Mejia dal 12 al 24 ottobre. Flores, già campione nel 2005, 2009, 2012 e 2016, si è aggiudicato il quinto titolo piazzandosi al primo posto in solitaria e imbattuto con 9,5 punti su 13, staccando di una lunghezza e mezza i suoi avversari più diretti, ovvero il GM Federico Ponsa Perez, il MI Ernesto Real De Azua e il GM Sandro Mareco, favorito della vigilia e autore di una prova senza compromessi, con sei vittorie e tre sconfitte nel ruolino di marcia. A quota 7,5 hanno chiuso invece il 19enne GM Alan Pichot, il GM Leandro Krysa e il MI Tomas Sosa. La competizione aveva un rating medio di 2479 (10^ categoria Fide). Tra le donne, la MIf Maria Florencia Fernandez ha guadagnato il suo terzo titolo, dopo quelli vinti nel 2009 e nel 2013.
Risultati: http://chess-results.com/tnr305603.aspx
Classifica finale: 1° Flores 9,5 punti su 13; 2°-4° Perez Ponsa, Real De Azua, Mareco 8; 5°-7° Pichot, Krysa, Sosa 7,5; 8° Villanueva 7; 9° Slipak 6,5; 10° Valerga 5,5; 11°-12° Dolezal, Acosta 4,5; 13° Cuberli 4; 14° Pierrot 3; ecc.

LISCATE: IL CROATO MRDJA LA SPUNTA SUI FAVORITI LAZIC E GENOCCHIO
Il MI croato Milan Mrdja ha vinto al fotofnish la settima edizione del torneo di Liscate (Milano), disputata dal 20 al 22 ottobre. Mrdja, numero cinque di tabellone, si è imposto imbattuto con 4 punti su 5, superando per spareggio tecnico il GM serbo Miroljub Lazic – che partiva come favorito della vigilia – e il MI lombardo Daniele Genocchio. Tutti e tre hanno portato a termine il torneo senza sconfitte: Mrdja ha pattato con i suoi diretti rivali per il primo posto, mentre Lazic ha spartito il punto anche con il milanese Nicolò Pasini al secondo turno e Genocchio con il MF romano Alessio De Santis (fresco di norma MI al festival di Arco), sempre al secondo turno.
Trionfo a sorpresa, nell’open B, per il 12enne bresciano Davide Peloni, che partiva con il numero dieci di tabellone e si è imposto in solitaria e imbattuto con 4,5 punti su 5, pareggiando solo all’ultimo turno con il brianzolo Ercole Battistini dopo aver inanellato quattro vittorie consecutive. Dietro di lui il milanese Marco Spadoni è salito sul secondo gradino del podio alla guida di un nutrito gruppo di giocatori a quota 4, composto anche dal bergamasco Aldo Oteri, dal polacco Artur Chowaniec, dal già citato Battistini, dal lecchese Luca Colombo, dal bergamasco Giambattista Gozzini e dal lodigiano Abramo Giuria.
Al torneo hanno preso parte 100 giocatori, provenienti da sette Paesi diversi, tra cui un grande maestro, tre maestri internazionali e tre maestri Fide nell’open principale.
Sito ufficiale: http://www.trofeoliscatescacchi.it/turni-di-gioco/
Classifiche finali
Open A: 1°-3° Mrdja, Lazic Genocchio 4 punti su 5; 4°-6° Pasini, Orlandini, Ventura 3,5; 7°-12° Sbarra, De Santis, Vezzosi, Miracola, Scholzen, Lapiccirella 3; ecc.
Open B: 1° Peloni 4,5 punti su 5; 2°-8° Spadoni, Oteri, Chowaniec, Battistini, Colombo, Gozzini, Giuria 4; 9°-14° Villalba, Casale, Viotti, Libutti, Maffeis, Pavesi 3,5; ecc.

L’AQUILA: IL SERBO GOJKO LAKETIC PRIMO DAVANTI A NAUMKIN E VUELBAN
Il MI serbo Gojko Laketic ha vinto la prima edizione del Festival “Città de L’Aquila” (Abruzzo), disputata dal 20 al 22 ottobre. Laketic si è piazzato primo in solitaria e imbattuto con 4 punti su 5, staccando di mezza lunghezza i suoi avversari più diretti, ovvero il GM russo Igor Naumkin, favorito della vigilia, il MI filippino Virgilio Vuelban e l’aquilano Ottavio Luigini. L’unico dei tre a riportare una sconfitta è stato Luigini, fermato al terzo turno da Laketic.
L’aquilano Roberto Capezzali si è imposto nell’open B in solitaria e imbattuto con 4,5 punti su 5, pareggiando solo al secondo turno con il teramano Emiliano Bruni, che si è, quindi, classificato secondo in solitaria a quota 4. Il bronzo è andato a un altro aquilano, Marco Valenti, terzo da solo a 3,5. Quinto posto a 2,5, ottavo per spareggio tecnico, per il pesarese Angelo Spada, che partiva come favorito della vigilia, ma è stato rallentato dalle sconfitte subite al primo e al quarto turno rispettivamente ad opera dell’aquilano Francesco Martella e del già citato Valenti.
Mattia Borsetto ha dominato l’open C in solitaria e imbattuto con 4,5 punti su 5, staccando di mezza lunghezza il suo inseguitore più diretto, la 14enne aquilana Valeria Martinelli. Sul terzo gradino del podio è salito il romano Massimo Clementi, favorito della vigilia, che ha concluso a 3,5 punti superando per spareggio tecnico il pescarese Nino Arduini e il romano Gherardo Maria Gismondi. Alla manifestazione hanno preso parte 55 giocatori, provenienti da sei Paesi diversi, tra cui un grande maestro, due maestri internazionali e un maestro Fide nel torneo principale.
Risultati: http://vesus.org/festivals/festival-cittagrave-dell039aquila/
Classifiche finali
Open A: 1° Laketic 4 punti su 5; 2°-4° Naumkin, Vuelban, Luigini 3,5; 5°-7° Buonanno, Di Cecco, Bettalli 3; 8°-9° Miando, Marino 2,5; ecc.
Open B: 1° Capezzali 4,5 punti su 5; 2° Bruni 4; 3° Valenti 3,5; 4° Vannelli 3; 5°-10° Di Martino, Lo. Ciriolo, Martella, Spada, Poiani, Panella 2,5; ecc.
Open C: 1° Borsetto 4,5 punti su 5; 2^ Martinelli 4; 3°-5° Clementi, Arduini, Gismondi 3,5; 6°-8° De Viti, Murrizi, Massimiani 3; 9°-14° Bruni, Lu. Ciriolo, Castellani, Innocenzi, Andreucci, Nurzia 2,5; ecc.

CAVARZERE: IL VERONESE VALERIO LUCIANI LA SPUNTA PER SPAREGGIO TECNICO
Il MF veronese Valerio Luciani ha vinto al fotofinish la 20^ edizione del torneo weekend “Città di Cavarzere” (Venezia), disputata dal 20 al 22 ottobre. Luciani, numero tre di tabellone, è salito sul gradino più alto del podio dopo aver superato per spareggio tecnico il vicentino Roberto Negro e il trevigiano Riccardo Rostolis, che come lui avevano totalizzato 4 punti su 5. Quarto a 3,5 un altro MF, il veneziano Andrea Dappiano.
Il trevigiano Mohamed El Khalqi si è imposto a sorpresa nell’Open B. Numero sette nella griglia di partenza, il 16enne ha chiuso in solitaria con 4 punti su 5, perdendo solo al terzo turno con il bolzanino Niccolò Casadio – classe 2006 -, che si è poi classificato secondo a quota 3,5. Il vicentino Andrea Gaudiosi, classe 2003, è salito sul terzo gradino del podio superando per spareggio tecnico il veneziano Giovanni Minei, che come lui aveva totalizzato 3 punti.
Al torneo hanno preso parte 30 giocatori, tutti italiani, tra cui tre maestri Fide nell’open principale.
Risultati: http://vesus.org/
Classifiche finali
Open A: 1°-3° Luciani, Negro, Rostolis 4 punti su 5; 4° Dappiano 3,5; 5°-9° Zanirato, Gallo, Penzo, Sinato, Bighin 3; ecc.
Open B: 1° El Khalqi 4 punti su 5; 2° Casadio 3,5; 3°-4° Gaudiosi, Minei 3; 5°-7° Pilotto, Biasolo, Pincin 2,5; 8°-9° Cervati, Martarello 2; 10° Alessi 0

Lascia un Commento