\\ Home Page : Articolo : Stampa
Olimpiadi: Armenia d'oro, Italdonne nella storia
Di mida (del 25/11/2008 @ 15:14:49, in News, linkato 2328 volte)
Italdonne nella storia. Nell'11 e ultimo turno la rappresentativa azzurra femminile, opposta alla più quotata Grecia, ha compiuto l'impresa e vinto 2.5-1.5, piazzandosi dodicesima con 15 punti su 22, seconda fra le formazioni fi fascia "B", e ottenendo un risultato storico. Il merito del successo va alla MFf napoletana Maria De Rosa, che col Nero, in quarta scacchiera, ha superato la MIf Ekaterini Fakhiridou, ma anche Sedina, Zimina e Ambrosi hanno decisamente fatto la loro parte, riuscendo a riequilibrare posizioni più o meno inferiori e a pattare con le rispettive avversarie, la MI Yelena Dembo, la GMf Anna-Maria Botsari e la GMf Marina Makropoulou. Il turno è stato propizio anche all'Italia maschile, che nell'open, contro il Tajikistan, si è imposta con un secco 4-0: Caruana, Godena, Shytaj e Brunello hanno sconfitto rispettivamente il maestro Rashid Khuseinov, il MI Jamshed Isaev, il MF Sokhib Djuraev e il MI Suhrob Khamdamov. Gli azzurri hanno così concluso al 41 posto a quota 13.
Quanto ai vertici delle due classifiche, nell'open l'Armenia ha superato 2.5-1.5 la Cina e ha riconquistato l'oro vinto anche a Torino nel 2006, totalizzando 19 punti su 22 e staccando di una lunghezza Israele; terzi a 17 gli Stati Uniti (bronzo), che nell'incontro conclusivo hanno umiliato 3.5-0.5 l'Ucraina, quarta con lo stesso punteggio.
Nel femminile l'Ucraina ha superato sempre per 2.5-1.5 la capolista Polonia e l'ha scavalcata insieme alla Georgia, che ha sconfitto la Serbia 3-1. Entrambe hanno totalizzato 18 punti su 22, ma Chiburdanidze e compagne, a sorpresa, hanno conquistato l'oro per spareggio tecnico, superando dunque le campionesse olimpiche uscenti (le ucraine avevano vinto nel 2006). La medaglia di bronzo è andata alle statunitensi, terze a 17 grazie a un miglior tie-break rispetto a Russia e Polonia.

Scarica le partite degli azzurri o guardale con il visore on-line