\\ Home Page : Articolo : Stampa
Benissimo il Chieti all'European Club Cup 2008.
Di robmess (del 27/10/2008 @ 09:46:29, in News, linkato 1571 volte)
Si è conclusa a Kallithea, nella penisola greca di Halkidiki, la Coppa dei Campioni per club che ha visto la partecipazione di 82 squadre: 64 nel Torneo Open (ove possono giocare sia uomini che donne) e 18 nel Torneo Femminile.
I Campioni d'Italia dell'ASD Circolo Scacchi R. Fischer Chieti hanno ottenuto, nel 7 e ultimo turno, una netta vittoria per 5 a 1 contro la compagine ceca dello Slavia Kosice, chiudendo al 19 posto con 8 punti squadra e 27 punti individuali, frutto di 4 vittorie e 3 sconfitte di misura (3,5 a 2,5) per la squadra teatina che ha conseguito davvero un ottimo risultato.
Per dare un'idea del livello altissimo del torneo basti pensare che i Campioni Europei uscenti, gli spagnoli del Linex Magic di Merida (in cui avrebbe dovuto giocare il campione d'Italia Fabiano Caruana) si sono dovuti "accontentare" del 18 posto, solo un gradino più in alto del Chieti!
Il torneo è stato vinto dalla squadra russa URAL Sverdlovskaya (nr. 1 del tabellone) che aveva tra le sue fila il nr. 8 del mondo Tejmour Radjabov ed altri top 20 mondiali quali Gata Kamsky, Alexey Shirov e Alekander Grischuk.
L'URAL, pur perdendo al 4 turno con l'armena MIKA Chess Club (n. 2 del tabellone) che schierava il n. 4 del mondo, il 18-enne norvegese Magnus Carlsen, ed il nr. 7 del mondo l'armeno Levon Aronian, è riuscita ad infilare 3 vittorie consecutive e a conquistare il titolo di Campione d'Europa 2008, totalizzando 12 punti squadra e ben 32 punti individuali.
Secondo si è piazzata la compagine tedesca OSG Baden Baden, imbattuta (5 vittorie e 2 pareggi), che ha concluso con gli stessi punti squadra del MIKA ma con meno punti individuali, 27,5.
Sul podio anche l'ucraina PVK Kiev Chess che con 11 punti squadra e 30 punti individuali ha beffato per spareggio tecnico il Bosna Sarajevo.
Nel Torneo Femminile la vittoria è andata al Cercle d'Echecs di Monte Carlo, davanti alla compagine russa dello Spartak Vidnoe e a quella montenegrina del T-Com Podgorica.
Ecco in dettaglio il cammino del Fischer Chieti:
Chieti - Copenaghen 6 - 0
Chieti - Zagabria 2,5 - 3,5
Chieti - Haladas 4 - 2
Chieti - Rochade Eupen 4,5 - 1,5
Chieti - Clichy 2,5 - 3,5
Chieti - Werder Brema 2,5 - 3,5
Chieti - Slavia Kosice 5 - 1
Nel team teatino risaltano le prove di tre giocatori che hanno realizzato 5 punti individuali: l'imbattuto Carlos Garcia Palermo in terza scacchiera (3 vittorie e 4 patte), Carlo D'Amore e Lexy Ortega, rispettivamente in quarta e in quinta scacchiera (4 vittorie, 2 patte e 1 sconfitta per loro). Buoni anche i contributi di Bartlomiej Macieja, in prima scacchiera, e di Marco Corvi in sesta con 4,5 punti (3 vittorie, 3 patte ed 1 sconfitta per loro); si sperava in qualcosa in più dal giovane e promettente Sabino Brunello che, schierato sull'impegnativa seconda scacchiera per favorirne l'ulteriore ascesa, è riuscito a raccogliere solo 3 punti individuali (2 vittorie, 2 patte e 3 sconfitte), al cospetto comunque di avversari quasi sempre più quotati di lui.
"Possiamo sicuramente essere orgogliosi del nostro torneo - dice Andrea Rebeggiani, Presidente del Fischer - disputato con i giocatori contati a causa dell'assenza forzata del titolare Roberto Mogranzini colpito da una forte influenza virale. Il 19 posto finale su 64 squadre partecipanti è un grande successo per noi e per l'Italia che, a dispetto di altri Paesi occidentali (Spagna, Francia, Germania e Olanda) non è mai riuscita ad arrivare così in alto. Abbiamo riportato 4 nette vittorie e abbiamo lottato alla pari anche nei 3 incontri in cui siamo usciti sconfitti, persi solo per il minimo scarto ed in modo rocambolesco: con un pizzico di concentrazione in più e con la possibilità di poter far riposare qualche giocatore avremmo potuto ottenere una classifica ancora migliore. A tal riguardo, basti pensare che se si compilasse la classifica sulla base dei punti individuali (e non dei punti squadra) come avviene in altre competizioni a squadre, la nostra compagine sarebbe all' 11 posto della classifica con ben 27 punti individuali."
Ora il Chieti, in attesa di difendere il titolo di Campione d'Italia nella serie A1 Master che si terrà a Senigallia dal 30 aprile al 3 maggio 2009, inizierà la consueta attività di promozione e diffusione del gioco degli scacchi: laboratori e corsi nelle Scuole nell'ambito del "Progetto Scacchi a Scuola", sostenuto dalla Fondazione Carichieti, e corsi nella propria sede sociale di Viale Amendola, rivolti non solo a bambini e ragazzi ma anche agli adulti. Per informazioni 338.6756623 e andrea.rebeggiani@tin.it