\\ Home Page : Articolo : Stampa
Tiviakov re della Presolana, Marina Brunello campionessa da record
Di mida (del 30/08/2008 @ 19:02:54, in News, linkato 1895 volte)

Dopo il deludente quinto posto dello scorso anno, l'olandese Sergei Tiviakov si è preso la rivincita al Festival della Presolana, la cui ventottesima edizione è stata ospitata dal 22 al 30 agosto al Palasport di Castione (BG), non lontano dalla storica sede del torneo, la frazione di Bratto. Numero uno di tabellone, il GM di origine russa si è imposto sul filo di lana, proprio all'ultimo turno, concludendo imbattuto con 7 punti su 9 e superando per spareggio tecnico il GM ecuadoriano Carlos Franco Matamoros e il GM russo Vladimir Burmakin, vincitore nel 2007; quest'ultimo, solo in vetta prima del turno conclusivo, ha velocemente pattato con il connazionale Epishin l'incontro diretto finale, consentendo a Tiviakov, vincitore sul GM serbo Sinisa Drazic, e a Matamoros, giustiziere nei confronti del MI bergamasco Sabino Brunello, di agguantarlo al comando.
A quota 6.5 hanno concluso proprio Epishin, che nel festival bergamasco detiene ancora il record di primi posti, cinque, e il MI barese Luca Shytaj, miglior azzurro in gara, mentre ben quattordici giocatori si sono divisi il sesto posto: il MI zambiano Amon Simutowe, il MI macedone Aleksandar Colovic, il GM polacco Pawel Jaracz, il MI romano Daniele Vocaturo, Drazic, il GM messicano Manuel Leon Hoyos, il GM russo Oleg Korneev, Brunello, il MI maceratese Fabio Bruno, i GM ungheresi Csaba Horvath e Gyula Sax, il MF latinense Massimiliano Lucaroni, il GM di origine georgiana Igor Efimov (che ora gioca per il Principato di Monaco) e la MI ecuadoriana Martha Fierro Baquero, la quale all'ultimo turno ha inflitto l'unico ko del torneo al pluricampione italiano Michele Godena, relegandolo in 38^ posizione con 5 punti. Lucaroni, come pure il MF genovese Flavio Guido, 21° nel gruppone a 5.5 (formato da soli giocatori titolati), ha conseguito una norma di maestro internazionale. Il premio di bellezza dell'evento è stato attribuito al MI romano Fabrizio Bellia, per la sua vittoria al secondo turno sul CMF milanese Valerio Di Fonzo.
Quanto agli altri gruppi, l'anconetano Riccardo Mandolini ha vinto solitario l'open B con 6.5 punti su 8 davanti ai bergamaschi Giovanni Sala e Mario Cambieri, ai milanesi Massimo Nardone e Claudio Raselli e al torinese Antonio Viglino, tutti a 6. Nell'open C il milanese Silvio Alberio ha concluso anche lui in vetta a quota 6.5 su 8, staccando di mezza lunghezza il lucchese Marco Montesanti e il concittadino Massimo D'Apa. Nel torneo Promozione, infine, il torinese Edoardo Manino si è imposto con 7 punti su 8, superando di mezza lunghezza il veneziano Martino Aprile e di una il milanese Pietro Spanò.
Alla manifestazione hanno preso parte in totale circa 250 giocatori, fra i quali sedici GM, ventidue MI e quattordici MF, un record di qualità per il festival della Presolana, con ventiquattro Federazioni e quattro continenti rappresentati.

Marina Brunello regina nel femminile, Danyyl Dvirnyy campione U20
A due anni di distanza dalla sorella maggiore Roberta, e proprio battendola all'ultimo turno, Marina Brunello si è aggiudicata il titolo italiano femminile, divenendo la più giovane campionessa della storia azzurra all'età di 14 anni, due mesi e due settimane (è nata infatti a Lovere, in provincia di Bergamo, il 16 giugno 1994). Il torneo per l'assegnazione della corona rosa, disputato a Castione a margine del festival, si è deciso proprio nell'incontro finale, quando la ventinovenne CM palermitana Maria Teresa Arnetta, fino ad allora imbattuta in vetta, ha perso il suo unico incontro con la quindicenne salernitana Roberta Messina; Marina ne ha così approfittato per operare il sorpasso e concludere solitaria e senza sconfitte con 7 punti su 9, un risultato che le assicura la partecipazione alle prossime Olimpiadi di Dresda in rappresentanza dell'Italia e la consacra una volta di più come promessa dello scacchismo italiano femminile (da ricordare la sua recente norma di MI femminile). In seconda posizione a quota 6.5, su un lotto di 20 partecipanti, ha concluso proprio Arnetta, mentre terze a 6, in ordine di spareggio tecnico, si sono piazzate la MFf napoletana Maria De Rosa, prima under 20, e la tredicenne modenese Elisa Chiarion, prima under 18; quinta a 5.5 Messina, mentre la favorita MFf veronese Eleonora Ambrosi ha abbandonato il torneo dopo sette turni.
Il campionato italiano under 20, anch'esso disputato a Castione, lo ha dominato e vinto il diciottenne MF trevigiano Danyyl Dvirnyy, infine solitario e imbattuto con 7.5 punti su 9, mentre il sedicenne maestro (a breve anche lui MF) bergamasco Alessio Valsecchi, secondo assoluto a 7, si è aggiudicato il titolo under 18, battendo all'ultimo turno il favorito MF pesarese Axel Rombaldoni, che meno di due mesi fa, a Merano, lo aveva superato per spareggio tecnico nel campionato under 16. Sia Dvirnyy sia Valsecchi hanno conquistato la qualificazione al campionato italiano assoluto, in programma a Martina Franca dal 2 al 15 dicembre. Terzo a 6.5, dopo aver affiancato in vetta fino alla fine il vincitore, si è piazzato il diciannovenne MF napoletano Giuseppe Lettieri, che ha superato per spareggio tecnico il MF trevigiano Alessandro Bonafede, con il quale ha perso all'ultimo turno; quinti a 6 il maestro cremonese Andrea Stella e il CM modenese Antonio Lapenna.
Sito ufficiale: http://www.scaccobratto.com/2008.shtml
Visualizza la galleria fotografica dell'evento (by MS)
Scarica 163 partite dell'evento in formato PGN zippato
Classifiche finali
Open A: 1°-3° Tiviakov, Matamoros, Burmakin 7 punti su 9; 4°-5° Epishin, Shytaj 6.5; 6°-19° Simutowe, Colovic, Jaracz, Vocaturo, Drazic, Leon Hoyos, Korneev, Brunello, Bruno, Cs. Horvath, Sax, Lucaroni, Efimov, Fierro Baquero 6; 20°-36° Levin, Guido, Tjiam, Piscopo, D. Rombaldoni, Borgo, R. Salvador, Bellia, David, Narayanan, Mogranzini, Spassov, Manca, Scalcione, Cebalo, Tomba, Bentivegna 5.5; ecc.
Campionato italiano U20: 1° Dvirnyy 7.5 punti su 9; 2° Vocaturo 7; 3°-4° Lettieri, Bonafede 6.5; 5°-6° A. Stella, Lapenna 6; 7°-12° Pomaro, Fossati, Andreoni, A. Rombaldoni, Grandinetti, Piccoli 5.5; ecc.
Campionato italiano femminile: 1^ M. Brunello 7 punti su 9; 2^ Arnetta 6.5; 3^-4^ De Rosa, Chiarion 6; 5^ Messina 5.5; 6^-7^ Tonel, Di Cerbo 5; 8^-12^ Panella, R. Brunello, Chierici, Capuano, Reginato 4.5; ecc.
Open B: 1° Mandolini 6.5 punti su 8; 2°-6° G. Sala, Cambieri, Nardone, Viglino, Raselli 6; 7°-8° Melone, Pavoni 5.5; 9°-15° Romano, Quagliarella, Jones, Dritsakos, L. Stella, Guzzetti, Caputi 5; ecc.
Open C: 1° Alberio 6.5 punti su 8; 2°-3° Montesanti, D'Apa 6; 4°-6° Spilli, Brigatti, Renzo 5.5; 7°-18° Franciosi, Merlotti, Laricini, Mansueti, Invernizzi, Bastianello, Azzolin, Cristiani, Mattia, Casavecchia, Malvezzi, A. Luchi 5; ecc.
Promozione: 1° Manino 7 punti su 8; 2° Aprile 6.5; 3° Spanò 6; 4° Messina 5.5; 5°-9° Stilli, S. Guerini, Passavanti, Basletta, M. Luchi 5; ecc.