\\ Home Page : Articolo : Stampa
Il "cinque per mille" alla Fsi
Di robmess (del 15/04/2007 @ 13:00:35, in News, linkato 1279 volte)
In base all’ultima Finanziaria è possibile destinare, a discrezione del contribuente, una quota pari al 5 per mille della imposta sul reddito delle persone fisiche anche a finalità di sostegno delle Federazioni Sportive. La FSI ha chiesto e ottenuto di essere inserita nell’elenco dei soggetti ammessi alla destinazione della quota, pubblicato dalla Agenzia delle Entrate. Dal sito www.federscacchi.it riportiamo l’invito rivolto a tutti gli scacchisti e appassionati: “È questa una grande opportunità per la nostra Federazione di ottenere risorse per la propria attività, l’implementazione dei propri programmi, il miglioramento dei propri servizi a sostegno dei propri affiliati e tesserati e il raggiungimento dei propri obiettivi. Con l’aiuto di tutti sarà possibile concretizzare questa opportunità e consentire alla Federazione di acquisire nuove risorse per una sempre maggiore e migliore diffusione della pratica degli scacchi ed in particolare per sostenere il progetto di sviluppo dell’attività giovanile”. Istruzioni: basta firmare nell’apposito riquadro (“Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni riconosciute” ecc.) della dichiarazione dei redditi e riportare il Codice Fiscale della Federazione Scacchistica Italiana, che è: 80105170155. "Le scelte di destinazione dell’8 per mille e del 5 per mille dell’IRPEF non sono in alcun modo alternative fra loro. Pertanto possono essere espresse entrambe. Tali scelte non determinano maggiori imposte per il contribuente”. Ulteriori istruzioni ed esempi di compilazione su: www.federscacchi.it/cinque.php.