\\ Home Page : Articolo : Stampa
Corus (12): Caruana a mezzo passo dal successo
Di mida (del 26/01/2008 @ 19:25:29, in News, linkato 1622 volte)
Fabiano Caruana prenota il primo posto, quanto meno ex aequo, nel gruppo "C" del torneo di Wijk aan Zee. Il campione italiano ha superato, col Nero, il forte GM olandese Friso Nijboer, al termine di una partita complicata, portandosi a quota 9 su 12 e conservando un punto secco di vantaggio sul più diretto inseguitore, l'indiano Parimarjan, che a propria volta ha sconfitto il GM greco Efstratios Grivas. Domani i due si affronteranno nel decisivo incontro diretto dell'ultimo turno: all'azzurrino, che avrà il Bianco, basterà una patta per il primo posto solitario; nel malaugurato caso di un ko, invece, sarà Negi a conquistare il 1 posto grazie a un miglior spareggio Sonneborg/Berger. Sono tagliati fuori tutti gli altri giocatori: l'olandese Dimitri Reindermann è terzo a 7.5, Nijboer quarto a 7, troppo pochi per poter raggiungere Caruana.
Nel gruppo "A" il norvegese Magnus Carlsen non ha finito di sorprendere e, dopo il ko di ieri ad opera di Anand, oggi ha sconfitto, col Nero, niente meno che il russo Vladimir Kramnik, imbattuto col Bianco da tempo immemore. Carlsen ha quindi raggiunto in vetta, con 7.5 punti su 12, l'armeno Levon Aronian, fermato sul pari dall'ucraino Vassily Ivanchuk. A quota 7 seguono Vishy Anand (patta con l'olandese Van Wely) e l'azerbagiano Teimour Radjabov (patta con l'ungherese Peter Leko), che domani se la dovrà vedere con lo stesso Carlsen, mentre Aronian giocherà con Judit Polgar (che oggi ha inflitto il primo ko all'inglese Michael Adams) e Anand affronterà Kramnik, con quest'ultimo ormai tagliato fuori dai giochi. Oltre a quelli già citati, gli altri risultati del giorno sono stati l'inattesa vittoria del russo Pavel Eljanov ai danni del bulgaro Veselin Topalov e la patta fra l'azerbagiano Shakhriyar Mamedyarov e l'israeliano Boris Gelfand.
Nel gruppo "B" lo slovacco Sergei Movsesian ha facilmente avuto la meglio sull'olandese Erwin L'Ami, salendo a 9 su 12: domani gli basterà una patta contro l'indiana Humpy Koneru per assicurarsi il primo posto conclusivo, dato che i suoi più immediati inseguitori, il francese Etienne Bacrot e l'inglese Nigel Short, hanno pareggiato l'incontro diretto, rimanendo attardati di un punto.
Il torneo delle vecchie glorie, infine, ha eletto il primo vincitore del Corus 2008: si tratta del serbo Ljubomir Ljubojevic, che battendo l'ungherese Lajos Portisch ha concluso con 4 punti su 6 (3 su 3 nel girone di ritorno), lasciando a un punto di distacco l'olandese Jan Timman e lo svizzero Viktor Korchnoj (battuto oggi nello scontro diretto dall'ex vicecampione mondiale Fide). Ultimo a 2 lo stesso Portisch.