\\ Home Page : Articolo : Stampa
Corus (9): Caruana vola, Topalov batte Kramnik
Di mida (del 22/01/2008 @ 18:52:55, in News, linkato 1193 volte)
Giornata di fuoco al torneo Corus di Wijk aan Zee. A partire dal gruppo "A", dove l'incontro Topalov-Kramnik, che si annunciava come sempre teso, non ha deluso le aspettative. Come annunciato da Silvio Danailov, manager del bulgaro, Topalov non ha porto la mano al suo avversario prima di iniziare la partita, ma neppure Kramnik lo ha fatto (per evitare ulteriori polemiche dopo il caso Short-Cheparinov?) e i due hanno iniziato e continuato a giocare a capo chino, senza guardarsi negli occhi. Dopo un'apertura tagliente, Kramnik ha probabilmente commesso un errore alla 23^ mossa e Topalov ne ha presto approfittato, sacrificando la Donna per Torre e Cavallo e vincendo in bello stile. Ma il russo non è stato l'unica vittima illustre del turno odierno: a cadere anche il norvegese Magnus Carlsen, ad opera dell'ungherese Peter Leko. Questo risultato ha decisamente riaperto il torneo, rendendo più che mai incerta la lotta per il primato. L'armeno Levon Aronian (patta con il russo Pavel Eljanov) ha raggiunto Carlsen in vetta a 5.5 su 9, mentre ben quattro giocatori inseguono a 5: Kramnik, l'inglese Michael Adams (che ha sconfitto l'olandese Loek Van Wely), l'azerbagiano Teimour Radjabov (patta con l'ungherese Judit Polgar) e l'indiano Vishy Anand (patta con l'israeliano Boris Gelfand). A 4.5, poi, si trovano l'azerbagiano Shakhriyar Mamedyarov e l'ucraino Vassily Ivanchuk (patta nell'incontro diretto), Leko e Topalov. Dieci giocatori, insomma, si ritrovano nell'arco di un punto a quattro turni dal termine.
Più delineata la situazione negli altri gruppi. Nel "C" l'azzurrino Fabiano Caruana ha demolito l'esperto GM olandese John Van der Wiel, rimanendo solo in vetta con 7 punti su 9 e apprestandosi ad affrontare, domani col Nero, il cinese Li Shilong (4 punti). Secondo a 6.5 è l'olandese Dimitri Reindermann, terzi a 5.5 l'indiano Parimarjan Negi e l'olandese Friso Nijboer.
Nel "B" la patta nell'incontro diretto fra l'inglese Nigel Short e lo slovacco Sergei Movsesian ha lasciato quest'ultimo solo al comando con 6.5 punti su 9; a 6 segue il francese Etienne Bacrot (patta con l'armeno Gabriel Sargissian), a 5.5 lo stesso Short.
Nel torneo delle vecchie glorie, infine, l'olandese Jan Timman e lo svizzero Viktor Korchnoj hanno concluso in vetta con 2 su 3 il girone d'andata; a 1 il serbo Ljubomir Ljubojevic e l'ungherese Lajos Portisch.