NUMERO 731 (15 luglio 2014)


INDICE

ACQUI TERME: LO SPAGNOLO DEL RIO ANGELIS RISPETTA IL PRONOSTICO
AMSTERDAM: LOEK VAN WELY CAMPIONE OLANDESE PER LA SETTIMA VOLTA
SAMARA (RUSSIA): SJUGIROV LA SPUNTA NEL MEMORIAL POLUGAEVSKY
CHENGDU (CINA): ZHU E SEIRAWAN VINCONO IL TORNEO A COPPIE
BENASQUE (SPAGNA): L'ARMENO MELKUMYAN SU TUTTI PER SPAREGGIO
PORTO RIO: QUATTRO AZZURRI NEL CAMPIONATO GRECO A SQUADRE

Scarica le partite in formato .PGN zippato


ACQUI TERME: LO SPAGNOLO DEL RIO ANGELIS RISPETTA IL PRONOSTICO
Tutto come da pronostico al festival di Acqui Terme, dove il podio del 3 Festival internazionale, disputato dal 6 al 13 luglio, rispecchia praticamente il ranking iniziale. Il GM spagnolo Salvador Del Rio De Angelis, favorito della vigilia, ha chiuso in vetta imbattuto e solitario con 7,5 punti su 9; anche i GM Miroljub Lazic (Serbia) e Vladimir Sergeev (Ucraina), numero due e numero tre di tabellone, sono saliti sul podio, ma a posizioni invertite: l'ucraino si piazzato 2 a 7, mentre il serbo si classificato 3 in vetta a un gruppo a quota 6, formato anche dal MI latinense Guido Caprio, dal MF trevigiano Miragha Aghayev e dal GM italo-georgiano Igor Efimov, in forza al Principato di Monaco. Caprio, che stato il miglior italiano in gara, si piegato solo al vincitore del torneo al settimo turno, mentre Aghayev riuscito a recuperare terreno dopo le sconfitte consecutive del 5 e del 6 turno, rispettivamente per mano di Del Rio e di Lazic, chiudendo il torneo con una vittoria - contro il MF genovese Raffaele di Paolo. Il croato Miso Cebalo, l'altro GM in gara, si dovuto accontentare del 10 posto a quota 5.
Anche nell'open B ha vinto il favorito, il torinese Federico Nastro, primo imbattuto e solitario con 7 punti su 8. Il genovese Davide Mangili e l'astigiano Diego Forno hanno spartito il secondo posto a quota a 6,5, dopo che Mangili ha vinto lo scontro diretto dell'ultimo turno.
Colpo di scena, invece, nell'open C, dove il 12enne astigiano Marco Vercelli, ultimo di tabellone, ha spiazzato tutti vincendo il torneo in solitaria con 6 punti su 7. Il 15enne alessandrino Alessio Arata si piazzato secondo a 5,5, confermando il suo ranking iniziale, mentre sul terzo gradino del podio, con 4,5 punti, salito un altro astigiano, Simone Petroccia. Alla manifestazione hanno preso parte in totale 110 giocatori, fra i quali cinque GM, tre MI e cinque MF.
Sito ufficiale: http://www.clubscacchisti.it/festival.html
Classifiche finali
Open A: 1 Del Rio De Angelis 7,5 punti su 9; 2 Sergeev 7; 3-6 Lazic, Caprio, Aghayev, Efimov 6; 7-12 Altini, Laketic, Damia, Cebalo,Blechzin, Bisi 5,5; ecc.
Open B: 1 Nastro 7 punti su 9; 2-3 Mangili, Forno 6,5; 4-8 Morselli, Bergero, Cotugno, Tammarazio, Militello 5,5; ecc.
Open C: 1 Vercelli 6 punti su 7; 2 Arata 5,5; 3 Petroccia 4,5; 4 Lo Curto 3,5; ecc.


AMSTERDAM: LOEK VAN WELY CAMPIONE OLANDESE PER LA SETTIMA VOLTA
Dopo anni di digiuno, il GM Loek van Wely tornato a vincere il campionato olandese, che si disputato quest'anno ad Amsterdam dal 5 al 13 luglio. Van Wely, campione per sei volte consecutive dal 2000 al 2005, si piazzato al primo posto superando per spareggio tecnico il connazionale GM Sergei Tiviakov (re nel 2006 e 2007), dopo che entrambi avevano concluso il torneo con 4,5 punti su 7. Quattro giocatori si sono ritrovati appaiati in vetta dopo il quarto turno e, al quinto turno, Van Wely e Tiviakov hanno perso rispettivamente con Benjamin Bok e Spike; i due per non si sono persi d'animo e hanno entrambi vinto le ultime due partite, dopodich “King” Loek si aggiudicato 2-0 uno spareggio blitz. Solo ultimo Dimitri Reinderman, vincitore del titolo lo scorso anno.
Tra le donne la nuova campionessa olandese Anne Haast, prima in solitaria con 5,5 putni su 7; seconda a 5 la WGM Bianca De Jong-Muhren, mentre la GM Zhaoqin Peng, che partiva come favorita della vigilia, si piazzata terza a quota 4.
Sito ufficiale: http://www.nkschaken.nl/
Classifiche finali
Assoluto: 1-2 van Wely, Tiviakov 4,5 punti su 7; 3-4 Spike, Spoelman 3; 5-6 van Kampen, Bok 3,5; 7-8 L'Ami, Reinderman 2
Femminile: 1 Haast 5,5 punti su 7; 2 De Jong-Muhren 5; 3 Peng 4; 4 Lanchava 3,5; 5 Paulet 3; 6-7 Padurariu, Hortensius 2,5; 8 Kazarian 2


SAMARA (RUSSIA): SJUGIROV LA SPUNTA NEL MEMORIAL POLUGAEVSKY
Lotta fino all'ultimo respiro al Memorial Polugaevsky, che si disputato a Samara, in Russia, dal 2 al 7 luglio. Il GM russo Sanan Sjugirov l'ha spuntata infine sul connazionale GM Aleksey Gogan per spareggio tecnico, dopo che entrambi avevano concluso il torneo con 7,5 punti su 9. In realt Sjugirov non aveva iniziato nel migliore dei modi, con la sconfitta, subita al secondo turno, per mano del CMF russo Vsevolod Zubkov, ma per sua fortuna riuscito a riprendersi in fretta. Dietro al duo di vertice ha chiuso (a quota 7) un terzetto guidato dal russo Alexey Smirnov e composto anche dai GM russi Artyom Timofeev e Semen Dvoirys. Solo 14 a quota 6 il favorito GM russo Denis Khismatullin, rallentato nella corsa al primo posto da troppi pareggi e dalla sconfitta, subita al penultimo turno, per mano di Goganov. Al torneo, intitolato alla memoria del GM russo Lev Abramovich Polugaevsky, hanno preso parte 130 giocatori, provenienti da 5 paesi, tra cui 17 grandi maestri e 7 maestri internazionali.
Sito ufficiale: http://www.samara-chess.ru/
Classifica finale: 1-2 Sjugirov, Goganov 7,5 punti su 9; 3-5 Smirnov, Timofeev, Dvoirys 7; 6-12 Gabrielian, Levin, Kryakvin, Mokshanov, Lugovskoy, Yuffa, Predke 6,5; ecc.


CHENGDU (CINA): ZHU E SEIRAWAN VINCONO IL TORNEO A COPPIE
Colpo di scena al torneo “Star Mixed Pair” (torneo di star a coppie miste), che si disputato a Chengdu, in Cina, dal 6 al 9 luglio. Il torneo ha visto affrontarsi 6 coppie, composte da un uomo e una donna, su sei turni. Le coppie erano formate dai cinesi Xu Yuhua e Yu Shatoeng, dalla serba Alisa Maric e dal cinese Ye Jiangchuan, dalla cinese Zhu Chen e dallo statunitense Yasser Seirawan, dai cinesi Liu Shilan e Xie Jun, dalla cinese Hou Yifan e dall'inglese Nigel Short e dalla georgiana Maia Chiburdanidze e dal tedesco Artur Yussupov.
Hou-Short erano i favoriti della vigilia, ma qualcosa per loro andato storto. A vincere, infatti, stata la coppia formata da Zhu Chen e Yasser Seirawan, che ha superato per spareggio tecnico i cinesi Xu-Shaoteng, dopo che entrambe le squadre hanno concluso il torneo con 4 punti su 5. Le cose, per la coppia formata dalla campionessa del mondo Hou Yifan e Nigel Short, hanno cominciato a vacillare al 3 turno, quando i due hanno pareggiato con Xu-Shaoteng, mentre al turno successivo hanno perso con la coppia Zhu-Seirawan, sconfitta che li ha relegati al 3 posto a 3,5.
Sito ufficiale: http://chess.sport.org.cn/
Classifica finale: 1-2 Zhu-Seirawan, Xu-Shaoteng 4 punti su 5; 3 Hou-Short 3,5; 4 Maric-Ye 1,5; 5-6 Chiburdanidze-Yussupov, Shilan-Xie 1


BENASQUE (SPAGNA): L'ARMENO MELKUMYAN SU TUTTI PER SPAREGGIO
Uno spareggio a sette per il primo posto non si vede tutti i giorni, ma quello che successo all'Open di Benasque, disputato nella cittadina spagnola dal 4 al 12 luglio. A spuntarla sui sei colleghi che, come lui, hanno totalizzato 7,5 punti su 9, stato il GM armeno Hrant Melkumyan, che ha superato al fotofinish il peruviano Jorge Cori (2), lo spagnolo Miguel Illescas Cordoba (3), l'indiano Chanda Sandipan, il russo Mikhail Mozharov, l'indiano G. N. Gopal e il peruviano Christian Cruz. Il GM peruviano Julio Granda Zuniga, che partiva come favorito della vigilia, si dovuto accontentare del 23 posto a quota 6,5, pagando lo scotto delle due sconfitte subite – al 4 turno contro la MIf rumena Silvia-Raluca Scirea e all'8 turno con Mozharov.
Dei sei italiani in gara, il migliore e unico titolato era il cremonese Andrea Stella, che si piazzato 42 nel gruppo a 6. Alla competizione hanno preso parte in totale 395 giocatori, fra i quali trentadue GM e venti MI.
Sito ufficiale: http://openajedrezbenasque.com/
Classifica finale: 1-7 Melkumyan, Cori, Illescas Cordoba, Sandipan, Mozharov, Gopal, Cruz 7,5 punti su 9; 8-17 Popov, Durarbayli, Marin, Naroditsky, Rahman, Gonzalez Acosta, Lalic, Vasquez Schroeder, Matsenko, Movsziszian 7; ecc.


PORTO RIO: QUATTRO AZZURRI NEL CAMPIONATO GRECO A SQUADRE
La formazione del PS Peristeri l'ha fatta da padrona nella 42 edizione del campionato greco a squadre, che si disputata a Porto Rio, in Grecia, dal 28 giugno al 3 luglio. Come da tradizione, all'evento hanno preso parte diversi big del panorama internazionale tra cui l'indiano Pentala Harikrishna, il francese Andrei Istratescu, l'ungherese Csaba Balogh e l'israeliano Evgeny Postny. Come da diversi anni a questa parte, non sono mancati all'appuntamento greco neppure gli azzurri Sabino e Marina Brunello, a cui quest'anno si sono aggiunti anche il milanese Alberto David e il trevigiano Danyil Dvirnyy. Sabino militava nella Skakistiki Anoixi (infine 15 con 7 punti di squadra e 39,5 individuali) dove in prima scacchiera ha raccolto 4 punti su 7; Marina giocava nella Eoao Fysiolatris che si piazzata 7 a 9; David era seconda scacchiera per la Kydon Chanion, mentre Dvirnyy era prima scacchiera per la Panions GS, che rimasta esclusa dal podio per un soffio, piazzandosi 4 con 10 punti squadra e 38,5 individuali.
La formazione di Peristeri ha vinto con 14 punti di squadra su 14 (53,5 punti individuali su 70), prendendosi la rivincita sugli Argonauti di Corinto, secondi a 12, che l'anno scorso le aveva soffiato il titolo al fotofinish; So Kavalas si piazzata terza con 10 punti, superando per spareggio tecnico Panionios.
Sito ufficiale: http://aethniki14.chessdom.com/
Classifica finale: 1 Peristeri 14 punti di squadra su 14 (53,5 su 70 individuali); 2 Argonauti Corinto 12 (47); 3 Kavalas 10 (43,5); 4 Panionios 10 (38,5); 5 Salonicco 9 (41,5); 6 Eraclea 9 (38,5); 7 Edac “Fysiolatris” Nice; 8 Ofi 9 (35,5); ecc.
 

 

 



Autorizzazione del tribunale di Brescia n. 3/2000 del 01/02/2000
Copyright 2000-2014 Messaggerie Scacchistiche, tutti i diritti riservati