NUMERO 874 (17 maggio 2017)


INDICE

LA “CORAZZATA” SIBERIA DI KRAMNIK DOMINA IL CAMPIONATO RUSSO A SQUADRE
MALMO (SVEZIA): GRANDELIUS E JOBAVA LA SPUNTANO NEL TEPE SIGEMAN & CO.
BALAGNA (FRANCIA): BACROT STRAVINCE IL RAPID, IL LECCESE PISCOPO QUARTO
TASHKENT (UZBEKISTAN): L'UCRAINO BORTNYK PRIMO NEL MEMORIAL AGZAMOV
NAKHSHIVAN (AZERBAIGIAN): L'UCRAINO VALERIY GRINEV SUPERA I FAVORITI
BUDAPEST (UNGHERIA): L'INDIANO SAPTARSHI IN RIMONTA NEL FIRST SATURDAY

Scarica le partite in formato .PGN zippato


LA “CORAZZATA” SIBERIA DI KRAMNIK DOMINA IL CAMPIONATO RUSSO A SQUADRE
La corazzata Siberia si presa la rivincita. Dopo aver ceduto lo scettro nel 2016 alla “Bronze Horseman” di Peter Svidler, lo squadrone guidato come sempre da Vladimir Kramnik tornato a dominare il campionato russo a squadre, vincendo a punteggio pieno la 24 edizione ospitata a Sochi dall'1 al 10 maggio. La formazione di Novosibirsk era quella con la media Elo pi alta e schierava, oltre a Kramnik, stelle di primo piano quali l'azerbaigiano Shakhriyar Mamedyarov, reduce dal succeso nel Memorial Gashimov, l'olandese Anish Giri e i russi Ian Nepomniachtchi, Alexander Grischuk e Dmitry Andreikin: non sorprende, quindi, che la formazione abbia concluso il torneo incontrastata con 14 punti squadra su 14 e 31 punti individuali su 42.
Sul secondo gradino del podio salita la ShSM Legacy Square Capital di Mosca - tra le cui fila militavano, tra gli altri, i russi Vladimir Malakhov ed Evgeniy Najer -, che ha totalizzato 11 punti squadra e 24,5 punti individuali, piegandosi solo alla formazione guidata da Kramnik per 4-2 al quarto turno.
Il bronzo andato, invece, alla Malachite di Ekaterinburg (Shirov, Riazantsev, Motylev, ecc.), che ha concluso il torneo con 8 punti squadra e 23,5 individuali, soffiando il terzo posto ai campioni uscenti della “Bronze Horseman” di San Pietroburgo (Svidler, Vitiugov, Matlakov, ecc.), che hanno totalizzato un punto individuale in meno.
Fra le prove individuali vanno sottolineate per lo meno quelle di tre giocatori, a partire da Mamedyarov. Con i suoi 4 su 4, infatti, l'azerbaigiano balzato al sesto posto nel live rating, senza contare il fatto che, dopo i primi 5 turni del GP di Mosca, Shakh ha superato anche i 2800 punti Elo (tredicesimo giocatore nella storia), installandosi al quinto. Non si pu poi non menzionare l'ucraino Anton Korobov, anche lui in forza alla Siberia: 5,5 su 6 e un nuovo live rating di 2711. E infine c' il russo Vladimir Fedoseev: autore di un mirabile 6 su 7, ha oltrepassato a propria volta la barriera dei 2700.
Nella competizione femminile, la favorita Yugra, composta tra le altre dall'ucraina Anna Ushenina e dalle russe Natalija Pogonina e Olga Girya, ha trionfato anch'essa a punteggio pieno con 16 punti squadra su 16 e 26 individuali su 32. L'argento andato alla ShSM Legacy Square Capital di Mosca (Kosteniuk, Kashlinskaya, Kovalevskaya), con 14 punti squadra e 23,5 individuali, mentre il bronzo andato alla SDYuSShOR ShSh di San Pietroburgo (Bodnaruk, Ovod) con 12 punti squadra e 20,5 individuali. La Druzya Ivana Bukavshinadi Togliatti ha invece dominato la Higher League, concludendo con 17 punti su 18 di squadra e 23,5 su 26 individuali.
Risultati: http://chess-results.com/tnr278686.aspx
Classifica finale Premier League: 1 Siberia Novosibirsk 14 punti su 14 di squadra (31 su 42 individuali); 2 ShSM Legacy Square Capital Mosca 11 (24,5); 3 Malachite Ekaterinburg 8 (23,5); 4 Bronze Horseman San Pietroburgo 8 (22,5); 5 Federazione del Distretto Federale Centrale 5 (17) 6 SDYuSShOR ShSh San Pietroburgo 4 (18); 7 Ladya 4 (17); 8 Zhiguli 2 (14,5)


MALMO (SVEZIA): GRANDELIUS E JOBAVA LA SPUNTANO NEL TEPE SIGEMAN & CO.
Il GM svedese Niels Grandelius e il superGM georgiano Baadur Jobava hanno vinto l'edizione 2017 del Tepe Sigeman & Co., disputata a Malmo, in Svezia, dal 10 al 14 maggio. La competizione riapparsa in calendario dopo due anni di pausa: nel 2014, infatti, era stato annunciato che il torneo non si sarebbe pi giocato, ma grazie alla nuova collaborazione tra l'avvocato appassionato di scacchi Johan Sigeman, da sempre sponsor principale, e la TePe, che si occupa di protesi dentarie, l'evento ha trovato una nuova vita.
Tornando agli scacchi giocati, Grandelius e Jobava hanno spartito il primo posto con 3 punti su 5: entrambi hanno messo a segno un'unica vittoria, al secondo turno, rispettivamente con la GM indiana Harika Dronavalli e con il GM inglese Nigel Short. Il GM ucraino Pavel Eljanov e il GM svedese Erik Blomqvist hanno spartito il secondo posto a quota 2,5. Eljanov avrebbe potuto fare meglio, se solo non avesse sciupato al terzo turno una posizione vinta contro Jobava. Torneo da dimenticare, invece, per il GM inglese Nigel Short, che ha concluso all'ultimo posto a quota 2 insieme a Dronavalli. La competizione aveva un rating medio di 2650 (16 categoria Fide).
Sito ufficiale: http://www.tepesigemanchess.com/
Classifica finale: 1-2 Grandelius, Jobava 3 punti su 5; 3-4 Eljanov, Blomqvist 2,5; 5-6 Dronavalli, Short 2


BALAGNA (FRANCIA): BACROT STRAVINCE IL RAPID, IL LECCESE PISCOPO QUARTO
A spuntarla stato il favorito superGM francese Etienne Bacrot, ma un ruolo da protagonista nell'edizione 2017 dell'open rapid di Batagna, in Corsica (Francia), lo ha avuto anche il MI leccese Pierluigi Piscopo, che partiva con il numero cinque di tabellone. La competizione si componeva di un open di qualificazione, con cadenza di 10 minuti pi 3 secondi per mossa, e di una fase finale a eliminazione diretta fra i primi quattro del suddetto torneo. Bacrot ha chiuso a punteggio pieno, 9 su 9, nell'open, staccando di una lunghezza e mezza il GM Vladimir Lazarev e di due il GM Laurent Fressinet, Piscopo e il sorprendente non titolato Francois Brethes. In questa fase l'azzurro ha perso con Bacrot e con un altro GM francese, Anatoly Vaisser, vincendo tutte le altre partite. In semifinale i pi quotati Bacrot e Fressinet l'hanno spuntata entrambi per 2-0 sui rispettivi avversari, ovvero Lazarev e Piscopo, poi in finale l'ex enfant prodige d'Oltremanica ha ribadito la propria speriorit imponendosi 2,5-1,5, vincendo la quarta partita del match dopo tre pareggi. Alla competizione hanno preso parte in totale 88 giocatori, fra i quali quattro GM e altrettanti MI.
Risultati: http://elo.corse-echecs.com/echecs/page.php?page=tournoi&id=2213
Classifica finale open: 1 Bacrot 9 punti su 9; 2 Lazarev 7,5; 3-5 Fressinet, Piscopo, Brethes 7; 6-8 Vaisser, Battaglini, Podvin 6,5; ecc.


TASHKENT (UZBEKISTAN): L'UCRAINO BORTNYK PRIMO NEL MEMORIAL AGZAMOV
Il GM ucraino Olexandr Bortnyk ha vinto al fotofinish l'11 edizione del Memorial Agzamov, disputata a Tashkent, in Uzbekistan, dal 2 al 10 maggio. Bortnyk, numero quattro di tabellone, si piazzato al primo posto con 7,5 punti su 9, superando per spareggio tecnico il GM bielorusso Kirill Stupak: l'ucraino ha subito un'unica sconfitta, al terzo turno con il MI Nodirbek Abdusattarov, mentre il suo inseguitore diretto ha concluso il torneo imbattuto. I due hanno pareggiato lo scontro diretto del settimo turno. Sul terzo gradino del podio salito il GM armeno Tigran Kotanjian, alla guida di un nutritissimo gruppo di giocatori a quota 6,5. Fuori dalla zona podio, al 12 posto (14 per spareggio tecnico), si piazzato il GM kazako Murtas Kazhgaleyev, favorito della vigilia, rallentato dalla sconfitta subita al quarto turno per mano del MF uzbeko Akmal Favzullaev. Al torneo hanno preso parte 95 giocatori, provenienti da 15 Paesi diversi, tra cui 12 grandi maestri e 5 maestri internazionali.
Risultati: http://www.chess-results.com/tnr277764.aspx
Classifica finale: 1-2 Bortnyk, Stupak 7,5 punti su 9; 3-11 Kotanjian, Kotsur, Sattarov, Gagunashvili, Abdusattorov, Papin, Rasulov, Pourramezanali, Tillyaev 6,5; 12-19 Korneev, Sindarov, Kazhgaleyev, Nigmatov, Fayzullaev, Jumanov, Yakubbeov, Abdisalimov 6; ecc.


NAKHSHIVAN (AZERBAIGIAN): L'UCRAINO VALERIY GRINEV SUPERA I FAVORITI
Il MI ucraino Valeriy Grinev ha vinto a sorpresa l'edizione 2017 dell'Open di Nakhchivan, disputata nella cittadina azera dal 3 all'11 maggio. Grinev, numero 17 di tabellone, ha chiuso al primo posto in solitaria con 7 punti su 9: dopo la sconfitta al primo turno con l'azero Ravan Aliyev, l'ucraino si ripreso bene continuando senza intoppi fino alla fine del torneo, vincendo anche con il GM azerbagiano Eltaj Safarli, favorito della vigilia, all'ultimo turno. Dietro di lui, il GM tedesco Vadim Malakhatko e il MI azero Misratdin Iskandarov hanno spartito il secondo posto a quota 6,5. Il favorito Safarli si piazzato a un punto dalla zona podio, quarto a quota 6 (7 per spareggio tecnico), rallentato da due sconfitte – oltre a quella gi citata con Grinev, aveva perso al primo turno con il MF azero Ahmad Ahmadzada –. Alla competizione hanno preso parte 47 giocatori, provenienti da 9 Paesi diversi, tra cui 11 grandi maestri e 12 maestri internazionali.
Risultati: http://chess-results.com/tnr272440.aspx
Classifica finale: 1 Grinev 7 punti su 9; 2-3 Malakhatko, Iskandarov 6,5; 4-7 Asadli, Sadikhov, Volkov, Safarli 6; 8-15Abasov, Khenkin, Burmakin, Erdogdu, Khamrakulov, Gasanov, Abdulov, Mammdov 5,5; ecc.d


BUDAPEST (UNGHERIA): L'INDIANO SAPTARSHI IN RIMONTA NEL FIRST SATURDAY
Successo in solitaria per il MI indiano Roy Saptarshi nell'edizione di maggio del tradizionale torneo First Saturday, disputata a Budapest (Ungheria) dal 6 al 16 del mese. Saptarshi, numero cinque di tabellone, si imposto in solitaria con 6 punti su 9 nel gruppo GM, accelerando al giro di boa dopo aver incamerato 2,5 punti nelle prime cinque partite: tre vittorie consecutive dal 6 all'8 turno gli hanno permesso di acciuffare e infine superare in extremis il MF norvegese Sebastian Mihajlov, che aveva dominato il torneo fino al settimo turno, quando si trovava da solo in vetta con 5,5 punti. Mihajlov, che ha perso gli ultimi due incontri, si infine dovuto accontentare del secondo posto e della sua quarta norma MI; terzo, anche lui a 5,5, il GM serbo Zlatko Ilincic, quarti a 5 il favorito GM slovacco Milan Pacher e il MI kirghiso Asyl Abdyjapar. La competizione aveva un rating medio di 2396 (6 categoria Fide).
Nel gruppo MI (Elo medio 2256) a imporsi stato un altro indiano, il MF Sarkar Rajdeep, che si ha concluso con 7 punti su 9 realizzando una norma di maestro internazionale; secondo a 6,5 il MI serbo Jovan Radlovacki, terzi a 5 il MI ungherese Sandor Farago e il MI italo-magiaro Bela Toth.
Risultati: http://www.chess-results.com/tnr279559.aspx
Classifica finale gruppo GM: 1 Saptarshi 6 punti su 9; 2-3 Mihajlov, Ilincic 5,5; 4-5 Pacher, Abdyjapar 5; 6 I. Farago 4,5; 7-8 Munkhgal, Li Bo 4; 9 Ikeda 3,5; 10 Rahul 2
 

 

 

 



Autorizzazione del tribunale di Brescia n. 3/2000 del 01/02/2000
 

 

Copyright 2000-2017 Messaggerie Scacchistiche, tutti i diritti riservati