NUMERO 632 (24 luglio 2012)


INDICE

DORTMUND (GERMANIA): CARUANA TRIONFA SUL FILO DI LANA
CIVITANOVA MARCHE: AXEL ROMBALDONI SU TUTTI NELLA SEMIFINALE DEL CIA
AMSTERDAM (OLANDA): L'UCRAINO IVANCHUK DOMINA L'ACP GOLDEN CLASSIC
AMSTERDAM: GIRI RISPETTA IL PRONOTICO NEL CAMPIONATO OLANDESE
GALLAGHER SI IMPONE NEL CAMPIONATO SVIZZERO, KORCHNOJ ULTIMO
NOTIZIE IN BREVE

Scarica le partite in formato .PGN zippato


DORTMUND (GERMANIA): CARUANA TRIONFA SUL FILO DI LANA
Dopo il successo sfiorato al Memorial Tal e i secondi posti a Reggio Emilia e Wijk aan Zee, Fabiano Caruana ha finalmente centrato il bersaglio grosso. Lo ha fatto nella 40 edizione del supertorneo di Dortmund (13-22 luglio), solitamente terra di conquista per il russo ed ex campione del mondo Vladimir Kramnik, che lo scorso anno aveva vinto la competizione per la decima volta e quest'anno ha trovato in Fab Fab un ostacolo insormontabile, al penultimo turno, verso la conquista dell'undicesimo titolo. L'azzurrino, da sempre uno fra i pi attivi superGM dell'lite mondiale, arrivato in Germania dopo una prova sottotono nel campionato greco a aquadre, dove, in cinque partite, ha lasciato sul campo 9 punti Elo contro giocatori decisamente meno quotati. Ma contro i big che Fab Fab sa dare il meglio di s e cos accaduto anche stavolta. Il pluri-campione italiano, che il 30 luglio compir vent'anni, ha iniziato in sordina, rischiando la sconfitta nel turno d'esordio contro l'idolo locale Arkadij Naiditsch e non riuscendo a evitarla nel secondo ad opera dell'ucraino Ruslan Ponomariov. Due campanelli d'allarme che, per, non hanno scoraggiato Caruana, anzi, gli hanno dato la carica: la sua riscossa iniziata ai danni dei giocatori di casa Daniel Fridman e Jan Gustafsson, battuti al terzo e al quinto turno (nel mezzo una patta di fuoco contro l'ungherese Peter Leko). Dopo un pareggio con un altro tedesco, Georg Meier, e con il russo Sergey Karjakin, l'azzurrino si trovato ad affrontare col Bianco, all'ottavo turno, Kramnik, come era avvenuto un mese fa al Memorial Tal. Allora l'italiano l'aveva spuntata in 40 mosse, conquistando temporaneamente la vetta solitaria del torneo; il copione si ripetuto, anche se in terra tedesca, a condividere la vetta con il nostro prima dell'ultimo turno, c'erano la bellezza di altri quattro giocatori: Karjakin, Ponomariov, Naiditsch e Leko, tutti a quota 5 su 8. Decisiva stata l'ultima partita e stavolta, al contrario di quanto era avvenuto a Mosca, Caruana non ha fallito: opposto col Nero al polacco Mateusz Bartel non si perso nelle complicazioni innescate dall'avversario e lo ha costretto alla resa dopo sole 27 mosse. Karjakin, a propria volta, ha sconfitto Gustafsson e chiuso con 6 punti su 9, come Fabiano, ma l'azzurrino ha vinto un maggior numero di partite e ha quindi l'ha spuntata per spareggio tecnico, sollevando il trofeo del vincitore: il primo, per lui, in una competizione di tale livello (19 categoria Fide, media Elo 2711).
Il mio gioco stato molto traballante all'inizio, ha commentato Fab Fab a pezzi fermi: in particolare nelle prime due partite. Poi ha funzionato, a parte la partita contro Leko, avrei potuto perdere. Nella seconda met del torneo ho giocato molto meglio e soprattutto la partita contro Kramnik stata interessante e l'ho giocata veramente bene. In definitiva, sono molto contento della vittoria, che arrivata un po' inaspettatamente all'ultimo turno. Ho avuto una buona impressione del posto e mi piaciuto che cos tante persone assistessero alle partite, come a Wijk aan Zee: questo crea una piacevole atmosfera, aggiunge valore al nostro gioco e fa desiderare di giocare buone partite. A Dortmund valeva la regola di Sofia, quella che, in pratica, vieta di proporre patta; un divieto che, comunque, superfluo per un giocatore combattivo come Fab Fab, resto a siglare rapide spartizioni del punto.
Sito ufficiale: http://www.sparkassen-chess-meeting.de/2012
Classifica finale: 1-2 Caruana, Karjakin 6 punti su 9; 3-6 Ponomariov, Kramnik, Naiditsch, Leko 5,5; 7 Meier 4; 8 Fridman 3,5; 9 Bartel 3,5; 10 Gustafsson 1,5


CIVITANOVA MARCHE: AXEL ROMBALDONI SU TUTTI NELLA SEMIFINALE DEL CIA
Staffetta” tra i fratelli Rombaldoni nell'albo d'oro della semifinale del campionato italiano, disputata quest'anno a Civitanova Marche dal 15 al 22 luglio in concomitanza con i campionati di categoria. Nel 2010 e nel 2011 a trionfare era stato Denis, stavolta assente; a sostituirlo nel ruolo di mattatore ci ha pensato Axel, peraltro gi protagonista anche nelle precedenti edizioni. Vent'anni compiuti il 23 marzo scorso, il MI pesarese (forte di due norme GM) era tra i maggiori favoriti della vigilia, ma il suo esordio non stato indolore: al primo turno, infatti, ha perso con il 17enne CM bolzanino Nicholas Paltrinieri, lasciando supporre di non essere al top della forma. Axel si rifatto ai danni di altri tre giocatori molto meno quotati, prima di cominciare, a partire dal quinto turno, ad affrontare gli scontri diretti con avversari pi insidiosi: ha quindi sconfitto, nell'ordine, il MI italo-argentino Daniel Contin, il MF pratese Simone De Filomeno e il MI varesino Fabio Bellini, ritrovandosi solo al comando con 6 punti a due partite dal termine. Le patte conclusive con il MI trevigiano Daniele Genocchio e con il MF barese Nicola Altini hanno lasciato Axel solo in vetta: ha concluso con 7 punti su 9 e staccato di mezza lunghezza i tre inseguitori pi diretti, ovvero gli stessi Genocchio e Altini e il MI latinense Guido Caprio. E' stato Altini il vero outsider del torneo: fresco del titolo di maestro Fide, il 17enne pugliese aveva gi fatto capire di essere in rapida crescita con i successi nei festival di Torre di Bisaccia e Roseto degli Abruzzi, a fine primavera. A Civitanova Marche era il numero tredici di tabellone e ha ottenuto la definitiva consacrazione a promessa degli scacchi italiani, perdendo solo con Bellini e battendo il MI maceratese Fabio Bruno e il MI parmense Paolo Vezzosi, ovvero realizzando una performance Elo di 2465. Una conferma invece arrivata da Caprio, quinto a sorpresa lo scorso anno: partito non proprio bene, ha rimediato con tre vittorie consecutive nella parte finale, l'ultima delle quali con il MI leccese Pierluigi Piscopo. Non ha bisogno di presentazioni Genocchio, che in passato ha vinto pi di una volta la semifinale e che stato uno dei pochi a concludere imbattuto. A conquistare il quinto e ultimo biglietto per la finale del campionato italiano stato Bellini, che ha totalizzato 6 punti e superato per spareggio tecnico Bruno, De Filomeno, il favorito MI salernitano Duilio Collutiis (attardato da troppe patte) e Vezzosi. Fra i 50 partecipanti alla semifinale c'erano dieci MI e dodici MF.
Quanto ai campionati italiani di categoria (159 in tutto i partecipanti, un record), i titoli sono andati al sedicenne barese Antonio Distaso (CM), al 24enne leccese Andrea Fasiello (1N), al dodicenne anconetano Francesco Maggiore (2N), all'alessandrino Angelo Benazzo (3N) e al torinese Alessandro Risso (NC). Da rilevare che a vincere il torneo CM stato un 1 nazionale, il 14enne bolzanino Andre Spornberger; Distaso, superato solo per spareggio tecnico, si per aggiudicato il titolo di categoria in quanto miglior classificato fra i candidati maestri.
Sito ufficiale: http://www.scacchirandagi.com/civitanova/Campionato_live.htm
Classifiche finali
Semifinale: 1 A. Rombaldoni 7 punti su 9; 2-4 Genocchio, N. Altini, Caprio 6,5; 5-9 Bellini, Bruno, De Filomeno, Collutiis, Vezzosi 6; 10-14 Contin, Bentivegna, Piscopo, Bonafede, Cocchi 5,5; ecc.
Campionato CM: 1-2 Spornberger, Distaso 6,5 punti su 8; 3-5 D. Santeramo, Pacilli, Panella 6; 6 Sagripanti 5,5; 7-14 Arnetta, Teutsch, Gattafoni, Renzi, Iori, Milazzo, Raselli, Tardelli 5; ecc.
Campionato 1N: 1 Fasiello 7 punti su 8; 2 Gorgoglione 6,5; 3-7 Della Sala, Gobbo, Occhipinti, A. Santeramo, Cocconcelli 5,5; 8-10 Tortolini, Faini, Rubini 5; ecc.
Campionato 2N: 1-2 Maggiore, Ripa 6,5 punti su 8; 3-4 Donati, Skrijely 5,5; 5-8 Ramini, Marvulli, Marinucci, Calandra 5; ecc.
Campionato 3N: 1 Benazzo 7 punti su 8; 2 Rian 5,5; 3-5 Lujan, Cecere, Cr. Santeramo 5; ecc.
Campionato NC: 1 Risso 7,5 punti su 8; 2 Artuso 6,5; 3 Mattiacci 5,5; 4-5 Smerzini, Vitale 5; ecc.


AMSTERDAM (OLANDA): L'UCRAINO IVANCHUK DOMINA L'ACP GOLDEN CLASSIC
Vassily Ivanchuk ha dominato l'edizione 2012 dell'ACP Golden Classic di Amsterdam (Olanda), disputata dal 14 al 22 luglio. La competizione stata ospitata all'interno del parco delle scienze, che nello stesso periodo ha ospitato anche altri tornei di rilievo, come il Campionato olandese – vinto da Anish Giri –. Al Golden Classic hanno preso parte, oltre a Chuky, big del calibro di Gata Kamsky, Baadur Jobava, Emil Sutovsky, Le Quang Liem, Krishnan Sasikiran e Anna Muzychuk. Ivanchuk ha concluso il torneo imbattuto con quattro vittorie e due patte e ha superato di mezza lunghezza lo statunitense Kamsky. Dietro di loro, a quota 3,5, l'israeliano Emil Sutovsky. L'ultimo turno stato quello pi acceso con Ivanchuk che, battendo Anna Muzychuk, si aggiudicato il primo posto, mentre a Kamsky non bastato avere la meglio su un Jobava decisamente fuori fase. La competizione era di 19 categoria Fide (media Elo 2705).
Sito ufficiale: http://amsterdamchess.com
Classifica finale: 1 Ivanchuk 5 punti su 6; 2 Kamsky 4,5; 3 Sutovsky 3,5; 4-5 Muzychuk, Le Quang Liem 3; 6 Sasikiran 1,5; 7 Jobava 0,5


AMSTERDAM: GIRI RISPETTA IL PRONOTICO NEL CAMPIONATO OLANDESE
E' il diciottenne GM Anish Giri il vincitore del Campionato olandese 2012, che si disputato al parco delle scienze di Amsterdam, in contemporanea al Golden Classic. Giri, favorito della vigilia, non ha deluso le aspettative e ha portato a termine il torneo imbattuto, chiudendo solitario in vetta con 6 punti su 7. Al secondo posto si piazzato il GM Ivan Sokolov, che ha perso solo contro Giri e ha totalizzato infine 5 punti, come pure Erwin L'Ami, anche lui caduto solo sotto la scure di Giri. Jan Smeets, numero tre di tabellone, pur avendo strappato una patta al campione, ha collezionato tre sconfitte – contro Sokolov, L'Ami e il fanalino di coda Robin Swinkles – e si piazzato solo quinto con 2,5/7. Il torneo femminile stato vinto da Tea Lanchava, che con 4,5 punti su 6 ha staccato di mezzo punto la sua rivale pi pericolosa, Peng Zhaoqin.
Sito ufficiale: http://amsterdamchess.com
Classifica finale: 1 Giri 6 punti su 7; 2-3 I. Sokolov, L'Ami 5; 4 Van Kampen 3,5; 5 Smeets 2,5, 6-8 Reinderman, Ernst, Swinkles 2


GALLAGHER SI IMPONE NEL CAMPIONATO SVIZZERO, KORCHNOJ ULTIMO
Il GM svizzero Joe Gallagher ha trionfato nell'edizione 2012 del campionato svizzero, che si disputata dal 12 al 20 luglio a Flims. Gallagher ha chiuso a quota 6,5 su 9 e superato di mezzo punto il GM Yannick Pelletier, numero uno di tabellone, nonch l'ex campionesssa del mondo Alexandra Kosteniuk. La giocatrice russa stata la protagonista di una partita particolarmente intensa nel terzo turno, che l'ha vista prevalere sul leggendario GM Viktor Korchnoj. In effetti in questo campionato Viktor si dimostrato tutt'altro che terribile, finendo la gara in fondo alla classifica con un misero 2 su 9, pur essendo il numero due di tabellone in una competizione di 9 categoria Fide (media Elo 2451).
Nell'open che si svolto in contemporanea, a farla da padrone stato il GM francese Christian Bauer che con 7,5 punti su 9 ha staccato di mezzo punto i suoi inseguitori, i GM Normunds Miezis (Lettonia) e Miso Cebalo (Croazia). Al quarto posto, nel gruppo a 6,5, si piazzato il GM francese Andrei Sokolov. Discreta la prova del MF milanese Franco Misiano, unico italiano in gara, che si piazzato 24 nel gruppo a 5,5.
Sito ufficiale: http://schachbund.ch
Classifica finale: 1 Gallagher 6,5 punti su 9; 2-3 Pelletier, A. Kosteniuk 6; 4 Kurmann 5,5; 5 Carron 4,5; 6-7 Klauser, Gerber 4; 8 Zger 3,5; 9 Domont 3; 10 Korchnoj 2


NOTIZIE IN BREVE

Hans Tikkanen vince agli spareggi lampo il campionato svedese
Il GM Hans Tikkanen si aggiudicato l'edizione 2012 del campionato svedese, disputata a Falun dal 7 al 15 luglio. Al termine dei nove turni di gioco sono stati in quattro a dividersi il primo posto con 5,5 punti: lo stesso Tikkanen, i MI Bengt Lindberg e Axel Smith e il GM Emanuel Berg. I playoff lampo hanno assegnato la vittoria di Tikkanen.
Risultati: http://chess-results.com/tnr76649.aspx
Classifica finale: 1-4 Tikkanen, Lindberg, Smith, Berg 5,5 punti su 9; 5-6^ Grandelius, Cramling 5; 7 Blomqvist 4,5; 8 Edman 4; 9 Hector 3,5; 10 Vaarala 1


Rethymno (Grecia): l'armeno Sargissian su tutti nell'open
Successo del GM armeno Gabriel Sargissian nella quarta edizione dell'pen di Rethymno (Grecia), che si svolta dal 7 al 14 luglio. Sargissian si aggiudicato il primo posto con 7,5 punti su 9, staccando di mezza lunghezza il gruppo dei secondi classificati, composto dal MI indiano Kore Akshayraj e dai GM Yuriy Kryvoruchko (Ucraina), Andrey Rychagov (Russia) e Nikita Maiorov (Bielorussia).
Risultati: http://www.chess-results.com/tnr76626.aspx
Classifica finale: 1 Sargissian 7,5 punti su 9; 2-5 Akshayraj, Kryvoruchko, Rychagov, Maiorov 7; 6-15 Banikas, Salgado Lopez, Shyam Sundar, Pap, Svatushkin, Neelotpal, Kharitonov, David, Ashwin, Mamikonyan 6,5; ecc.


Olsen Urkedal si aggiudica il titolo norvegese, terzo Hammer
Il MI Frode Olav Olsen Urkedal ha sconfitto ai playoff il MI Espen Lie e si aggiudicato il primo posto al campionato norvegese, disputato a Sandefjord dal 7 al 14 luglio. I due giocatori hanno concluso a quota 7 su 9, staccando di mezzo punto il GM Jon Ludwig Hammer, numero uno di tabellone. A decidere le sorti della competizione stato quindi un mini-match di spareggio.
Sito ufficiale: http://www.caissa.no/nm2012
Classifica finale: 1-2 Olsen Urkedal, Lie 7 punti su 9; 3 Hammer 6,5; 4-5 Elsness, Agdestein 6; 6-8 Ostenstad, Hole, Arvola 5; 9 Djurhuus 4,5; 10-16 Getz, Stokke, Fossan, Kvisvik, Holm, Forsaa, Gronn 4; ecc.


Glasgow: il bulgaro Nikolov la spunta nell'open di Scozia
Il GM bulgaro Momchil Nikolov ha vinto la 109 edizione dell'Open di Scozia, valido anche per l'assegnazione del titolo nazionale, che si disputata a Glasgow dal 7 al 15 luglio. Nikolov ha chiuso imbattuto a quota 7 su 9, superando per spareggio tecnico il connazionale GM Vitaly Teterev, il GM danese Jacob Agaard, il MI inglese Jonathan Hawkins e il MI islandese Bragi Thorfnisson. In gara c'erano anche le sorelle bergamasche Marina e Roberta Brunello: la prima ha totalizzato 5,5 punti, la seconda 4,5.
Sito ufficiale: http://www.chessscotland.com/scottishchampionship2012
Classifica finale: 1-5 Nikolov, Teterev, Agaard, Hawkins, Thorfnisson 7/9; 6-10 Ruck, Hera, Gormally, Arakhamia-Grant, Holmes 6,5; 11-19 Sengupta, Hebden, Gretarsson, Das, Greet, Bejtovic, De Verdier, Bryson, Tate 6; ecc.


Budapest (Ungheria): il serbo Ilincic primo nel First Saturday
Il GM serbo Zlatko Ilincic si aggiudicato l'edizione di luglio del tradizionale torneo First Saturday di Budapest (Ungheria), disputata dal 7 al 17 del mese. Ilincic ha concluso in vetta con 6 punti su 9 nel torneo GM, superando per spareggio tecnico gli ungheresi GM Andras Flumbort e MI Oliver Mihok. La competizione era di ottava categoria Fide (media Elo 2428).
Sito ufficiale: http://www.firstsaturday.hu
Classifica finale: 1-3 Ilincic, Flumbort, Mihok 6 punti su 9; 4-5 Idani, Farago 5,5; 6 Arngrimsson 5; 7-8 Toth, Balasz 4; 9 Rodriguez Lopez 2,5; 10 Szabolcsi 1
 

 



Autorizzazione del tribunale di Brescia n. 3/2000 del 01/02/2000
Copyright 2000-2012 Messaggerie Scacchistiche, tutti i diritti riservati