NUMERO 582 (9 agosto 2011)


INDICE

MONTECATINI TERME: DENIS ROMBALDONI LA SPUNTA NELL'OPEN
Codenotti campione italiano U20, Messina regina fra le donne
ADAMS CAMPIONE BRITANNICO PER IL SECONDO ANNO DI FILA
ORLANDO (USA): NAKAMURA LA SPUNTA PER SPAREGGIO NELL'OPEN
DANIMARCA: IL RUSSO KURNOSOV SU TUTTI NELLA POLITIKEN CUP
VLISSINGEN (OLANDA): IL RUSSO LANDA DOMINA L'OPEN HZ
PEDAVENA: IL CROATO MRDJA FA IL BIS DOPO QUATTRO ANNI
ERICE: IL RUSSO SPIRIN PRIMO NELLE TERRE DEGLI ELIMI
NOVY BOR (REPUBBLICA CECA): LAZNICKA “ABBATTE” NAVARA

Scarica le partite in formato .PGN zippato


MONTECATINI TERME: DENIS ROMBALDONI LA SPUNTA NELL'OPEN
Codenotti campione italiano U20, Messina regina fra le donne
Denis Rombaldoni miete un altro successo. Dopo aver vinto la semifinale del campionato italiano in luglio, il 22enne MI pesarese si aggiudicato la 19 edizione del festival internazionale di Montecatini Terme, disputata dal 31 luglio al 7 agosto, in concomitanza con i campionati italiani under 20 e femminile (ospitati per la prima volta nella localit pistoiese). Rombaldoni, numero due di tabellone, non ha mai fatto il vuoto dietro a s, ma, dopo essersi portato al comando con una rincorsa iniziale (4 su 4), sempre rimasto nel gruppetto di vertice, fino a concludere imbattuto con 7 punti su 9 e a superare per spareggio tecnico il favorito MI varesino Fabio Bellini, il MI salernitano Duilio Collutiis e il MI maceratese Fabio Bruno. Come si evince dai nomi dei vincitori la competizione stata decisamente a tinte azzurre: l'open principale, quello di solito affollato da quotati giocatori stranieri, stata quasi una “replica” della sopra citata semifinale, con protagonisti in parte diversi, ma comunque quasi solo italiani, tanto che l'unico titolato straniero in gara era Gojko Laketic. Il MI serbo, appaiato a Rombaldoni dal primo al penultimo turno, si infine classificato quinto imbattuto a 6,5 insieme al MI trevigiano Daniyyl Dvirnyy e al MI italo-argentino Fernando Braga. A quota 6 hanno invece chiuso fra gli altri il GM italo-georgiano Igor Efimov e i giocatori usciti sconfitti dai decisivi scontri diretti sulle prime scacchiere nell'ultimo turno: il MI perugino Roberto Mogranzini, il MF ennese Francesco Bentivegna, il MI italo-argentino Daniel Contin e il CM catanese Alessandro Santagati (prossimo al titolo di maestro) hanno perso la partita conclusiva rispettivamente con Bellini, Collutiis, Rombaldoni e Bruno. Diversi giovani hanno preferito partecipare all'open magistrale del festival piuttosto che al campionato italiano under 20: fra di loro ben cinque hanno totalizzato 5,5 punti, ovvero l'altoatesino Maximilian Spornberger (classe 1995), il varesino Felix Stips (1992), il pescarese Lorenzo Pescatore (1997), il catanese Gaetano Grasso (1991) e il trevigiano Pier Luigi Basso (1997).
Passando invece al suddetto campionato, fra i ventotto partecipanti c'erano tre maestri Fide e tre maestri, ma erano assenti i pi quotati giovani di interesse nazionale, ovvero ii MI cremonese Andrea Stella, il MI pesarese Axel Rombaldoni e il MF bergamasco Alessio Valsecchi (questi ultimi due impegnati nel mondiale U20, di cui la Fide ha programmato le date dopo che la Federscacchi aveva gi stabilito quelle delle proprie manifestazioni di rilievo nazionale). Dopo un avvio relativamente in sordina, 3,5 su 5, a vincere allo sprint finale stato il favorito MF pisano Marco Codenotti, 14 anni, gi terzo lo scorso anno alle spalle del trevigiano Alessandro Bonafede e di Valsecchi. Codenotti, che dopo aver superato quota 2300 sembra lanciato verso i 2400 (e ha gi una norma MI), ha pareggiato gli scontri diretti del quarto e del quinto turno con il 17enne maestro romano Adriano Testa e col 17enne MF latinense Guido Caprio, dopodich ha sbaragliato tutti gli altri avversari, fra i quali il ventenne maestro torinese Alessio Gallucci e il MF pratese Simone De Filomeno, campione italiano under 16. Il pisano ha quindi chiuso imbattuto a quota 7,5 su 9, staccando di mezza lunghezza Caprio e Testa e di una Gallucci.
Appannaggio di giocatrici under 20 stato in larga parte anche il campionato femminile. A spuntarla fra le 21 partecipanti stata infine la 18enne salernitana Roberta Messina, che, dopo aver sconfitto nell'incontro diretto del secondo turno la favorita MFf napoletana Mariagrazia De Rosa, campionessa uscente, ha veleggiato in tutta calma verso il suo primo titolo, chiudendo imbattuta con 7 punti su 9 e superando per spareggio tecnico la stessa De Rosa. In terza posizione a 6 hanno chiuso la sedicenne modenese Elisa Chiarion, che ha conquistato la corona U20, la ventenne trevigiana Sabrina Reginato e la 21enne MFf reggiana Marianna Chierici; la diciottenne barese Chiara Palmitessa, settima a 5, si aggiudicata il titolo U18.
Tornando al festival, oltre all'open magistrale ne sono stati disputati due collaterali: nel torneo B (Elo 1500-1850) il favorito CM spezzino Arcangelo Ambrosi si imposto con 7 punti su 8, staccando di una lunghezza il conterraneo CM Michele Militello e il torinese Gianfranco Benenati; nel torneo C (Elo < 1500), invece, il dodicenne pescarese Valerio Falasca l'ha spuntata con 6 su 8, superando per spareggio tecnico il coetaneo barlettano Alessandro Rinaldi. Alla manifestazione, campionati inclusi, hanno preso parte in totale 216 giocatori.
Sito ufficiale: http://www.montecatiniscacchi.com
Classifiche finali
Open A: 1-4 D. Rombaldoni, Bellini, Collutiis, Bruno 7 punti su 9; 5-7 Laketic, Dvirnyy, Braga 6,5; 8-18 Mogranzini, Bentivegna, Contin, Efimov, Santagati, Passerotti, Sellitti, C. Stromboli, Corvi, Sabia, Tocchioni 6; ecc.
Under 20: 1 Codenotti 7,5 punti su 9; 2-3 Caprio, Testa 7; 4 Gallucci 6,5; 5-6 Maurizio, Dappiano 5,5; 7-12 De Filomeno, Sagripanti, Franciosi, Albertini, Cinque, Fuochi 5; ecc.
Femminile: 1-2 Messina, De Rosa 7 punti su 9; 3-5 Chiarion Reginato, Chierici 6; 6-11 I. Palmitessa, C. Palmitessa, Santeramo, Barbiso, Balzano, M. T. Arnetta 5; ecc.
Open B: 1 A. Ambrosi 7 punti su 8; 2-3 Militello, Benenati 6; 4-5 Bettazzi, Gi. Ravazzolo 5,5; 6-11 Gi. Rinaldi, Varzi, Parise, Cignolini, Bernardini, Brioschi 5; ecc.
Open C: 1-2 V. Falasca, Rinaldi 6 punti su 8; 3-4 Favilli, Monatti 5,5; 5 C. Cao 5; 6-13 M. Falasca, Bariani, Turco, Marvulli, Picchi, Accurso, Varzi, Fuccilli 4,5; ecc.


ADAMS CAMPIONE BRITANNICO PER IL SECONDO ANNO DI FILA
Il superGM inglese Michael Adams ha fatto il bis e, dopo il primo posto ottenuto senza affanno nel 2010, ha vinto di nuovo il campionato britannico, disputato quest'anno a Sheffield (Inghilterra) dal 24 luglio al 6 agosto. Mickey, ovviamente favorito della vigilia, stavolta ha dovuto per sudare fino all'ultimo: a contendergli il titolo ci ha pensato il connazionale Nigel Short, che, come lui, ha concluso imbattuto con 8,5 punti dopo gli 11 turni previsti. Adams si quindi aggiudicato 1,5-0,5 lo spareggio rapid, conquistando la corona di campione. Altri due giocatori, il GM Gawain Jones e il sorprendente MI Jonathan Hawkins, hanno inoltre insidiato i due battistrada fino alla fine, chiudendo con solo mezzo punto di distacco; quinti a 7,5 si sono invece piazzati il GM David Howell, il GM Nicholas Pert e il GM Daniel Gormally, mentre brillava per la sua assenza il GM Luke McShane, numero tre inglese (e britannico) nella graduatoria Fide.
Fra le donne, per il quarto anno consecutivo, la miglior classificata risultata un'altra giocatrice inglese, la MI Jovanka Houska, 14 assoluta nel gruppo a 7; oltre al titolo britannico, Adams e Houska si sono aggiudicati anche quello inglese. Alla competizione hanno preso parte in totale 89 giocatori, fra i quali dodici GM e quindici MI.
Sito ufficiale: http://www.britishchess2011.com
Classifica finale: 1-2 Adams, Short 8,5 punti su 11; 3-4 Jones, Hawkins 8; 5-7 Howell, N. Pert, Gormally 7,5; 8-16 Gordon, Hebden, Conquest, Wells, Palliser, Zhou Yang-Fan, Houska, Buckley, Bates 7; ecc.


ORLANDO (USA): NAKAMURA LA SPUNTA PER SPAREGGIO NELL'OPEN
Dopo la non esaltante prova fornita nel supertorneo di Dortmund, dove si piazzato penultimo, il superGM statunitense Hikaru Nakamura si rifatto “in casa”, vincendo l'edizione 2011 dell'US open di Orlando (Florida), disputata dal 30 luglio al 7 agosto. Nakamura, numero uno di tabellone, ha concluso imbattuto con 7,5 punti su 9, superando per spareggio tecnico altri sei giocatori: i GM georgiani Tamaz Gelashvili e Giorgi Kacheishvili, il GM uzbeco Timur Gareev, i connazionali GM Alejandro Ramirez e Aleksandr Lenderman e il GM colombiano Alonso Zapata. Pi dietro ha chiuso uno dei maggiori favoriti della vigilia, ovvero Loek Van Wely: il GM olandese non andato oltre il quattordicesimo posto nel gruppo a 6,5, partendo con 4 su 4, ma perdendo poi due partite negli ultimi turni. Alla competizione hanno preso parte in totale 367 giocatori, fra i quali diciotto GM e otto MI.
Sito ufficiale: http://www.alchess.com/chess/11/usopen
Classifica finale: 1-7 Nakamura, Gelashvili, Gareev, Ramirez, Kacheishvili, Lenderman, Zapata 7,5 punti su 9; 8-13 Shabalov, Sundararajan, Esserman, Naroditsky, Gild. Garcia, Mulyar 7; ecc.


DANIMARCA: IL RUSSO KURNOSOV SU TUTTI NELLA POLITIKEN CUP
Trionfo in solitario per il GM russo Igor Kurnosov nell'edizione 2011 della Politiken Cup, disputata dal 30 luglio al 7 agosto a Helsingor (Danimarca). Kurnosov, numero sei di tabellone, partito forte con 4 su 4 e poi 6,5 su 7, ma due patte all'ottavo e al nono turno hanno permesso a quattro degli altri quotati giocatori in gara di agganciarlo al comando; a decidere l'esito dell'evento stato quindi l'ultimo incontro, nel quale il russo ha sconfitto col Nero il giovanissimo GM ungherese Richard Rapport, mentre il favorito GM danese Peter Heine Nielsen ha pattato con un altro russo, il GM Boris Savchenko, e il GM norvegese Jon Ludvig Hammer ha perso con il GM statunitense Robert Hess, che seguiva a mezza lunghezza il gruppo di vetta. Kurnosov ha dunque chiuso a quota 8,5 su 10, mentre il GM bulgaro Julian Radulski, Savchenko, Hess, Nielsen e il GM cinese Ni Hua si sono fermati a 8.
Fra i partecipanti all'open principale c'erano anche sei azzurri: il miglior risultato lo ha ottenuto il MI varesino Emiliano Aranovitch, 34 a 7, seguito a 6 dal MF milanese Marco Sbarra (65) e a 5,5 dal maestro comasco Cristian Gagliardi (103) e dal maestro milanese Fabrizio Berni (119). Alla competizione hanno preso parte in totale 310 giocatori, fra i quali venticinque GM.
Sito ufficiale: http://www.ksu.dk/politiken_cup
Classifica finale: 1 Kurnosov 8,5 punti su 10; 2-6 Radulski, Savchenko, Hess, P. H. Nielsen, Ni Hua 8; 7-15 Hammer, Ruck, Krasenkow, Arnold, Johannessen, Rapport, Hendriks, Zatonskih, Petrov 7,5; ecc.


VLISSINGEN (OLANDA): IL RUSSO LANDA DOMINA L'OPEN HZ
Successo del GM russo Konstantin Landa nella quindicesima edizione del torneo Hogeschool Zeeland (HZ), disputata a Vlissingen (Olanda) dal 30 luglio al 6 agosto. Landa ha concluso solitario e imbattuto con 8 punti su 9, staccando di mezza lunghezza il GM israeliano Evgeny Postny, il favorito superGM tedesco Arkadij Naiditsch e il GM statunitense Yasser Seirawan, tutti e tre senza sconfitte come il vincitore. La leadership di Landa non mai stata messa in dubbio: il russo ha infatti vinto le prime cinque partite e pattato le due seguenti, come Postny, chiudendo poi con due vittorie, contro una sola dell'israeliano. Sesto nel gruppo a 7, su un lotto di 238 giocatori (undici GM e quindici MI), si piazzato il pi quotato fra i giocatori di casa, ovvero il GM Jan Smeets. Nel 2007 a vincere la competizione era stato Fabiano Caruana, mentre nel 2010 Daniele Vocaturo si era piazzato quarto (primo ex aequo), Alessandro Bonafede aveva conseguito una norma GM e Andrea Stella aveva ottenuto la terza e definitiva norma MI; malgrado questi incoraggianti precedenti nessun italiano ha preso parte quest'anno all'evento.
Sito ufficiale: http://www.hztoernooi.nl/hz
Classifica finale: 1 Landa 8 punti su 9; 2-4 Postny, Naiditsch, Seirawan 7,5; 5-9 Burg, Smeets, C. Deepan, Van Haastert, Henrichs 7; ecc.


PEDAVENA: IL CROATO MRDJA FA IL BIS DOPO QUATTRO ANNI
Il MI croato Milan Mrdja ha vinto la settima edizione dell'open "La Birreria", disputata a Pedavena (Belluno) dal 25 al 29 luglio. Mrdja, numero due di tabellone e gi primo nel 2007, ha concluso imbattuto con 5,5 punti su 7, superando per spareggio tecnico il MI padovano Carlo Rossi, il MF ucraino Grigory Seletsky e il MF bergamasco Alessio Valsecchi. Rossi e Valsecchi non hanno subito sconfitte come il vincitore, mentre Seletsky ha perso al terzo turno col favorito MI sudafricano Kenny Solomon, infine quinto a 5 dopo essere stato battuto prima da Rossi e poi da Mardja al quarto e quinto turno; con lo stesso punteggio ha chiuso il bellunese Angelo Cardarelli, che ha ottenuto il miglior piazzamento fra i giocatori con rating inferiore a 2000. Si sono fermati a 4,5, invece, il MF di origine lituana Sergejs Gromovs, il sedicenne trevigiano Giovanni Sorbera (ormai maestro), il MF torinese Fabrizio Molina, il MF veronese Valerio Luciani, il sedicenne trevigiano Thomas De Bortoli e il padovano Carlo Bracaglia.
A spuntarla nell'open B, anche in questo caso per spareggio tecnico, stato il 18enne veneziano Lorenzo Pasqualetto, quarto lo scorso anno: il vincitore ha totalizzato 5,5 punti su 7, superando il conterraneo Roberto Chiesa, il belga Marc De Vettor e il bellunese Massimiliano Bona. Alla manifestazione hanno preso parte in totale 95 giocatori in rappresentanza di sette nazioni, fra i quali tre maestri internazionali e cinque maestri Fide nell'open principale.
Sito ufficiale: http://valblscacchi.altervista.org/internazionali.php
Classifiche finali
Open A: 1-4 Mrdja, C. Rossi, Seletsky, Valsecchi 5,5 punti su 7; 5-6 Solomon, Cardarelli 5; 7-12 Gromovs, Sorbera, Molina, V. Luciani, T. De Bortoli, Bracaglia 4,5; ecc.
Open B: 1-4 Pasqualetto, Chiesa, De Vettor, Bona 5,5 punti su 7; 5-6 Filippi, Dal Bianco 5; 7-13 Pozzobon, Mortola, Benenati, Delle Fave, Bettella, Tamassia, Scarpa 4,5; ecc.


ERICE: IL RUSSO SPIRIN PRIMO NELLE TERRE DEGLI ELIMI
Il 28enne MI russo Oleg Spirin si aggiudicato la seconda edizione del festival “Terre degli Elimi”, disputata a Erice (Trapani) dal 26 al 29 luglio. Spirin, per la prima volta in Italia, era il favorito della vigilia e non ha deluso le attese, chiudendo solitario e imbattuto con 6 punti su 7 e staccando di mezza lunghezza il GM serbo Miroljub Lazic, il CM palermitano Marco Ferrante (battuto solo da Lazic), il MI serbo Zivojin Ljubisavljevic e il MI macedone Atanas Kizov. Nell'ultimo e decisivo turno Spirin, fermato sul pari da Kizov, sarebbe stato superato in extremis da Lazic (per spareggio tecnico) se il serbo fosse riuscito a vincere, ma il suo avversario di turno, il 18enne CM palermitano Michel Bifulco, lo ha costretto alla spartizione del punto, consegnando il trofeo nelle mani del russo. Lo stesso Bifulco, che al primo turno aveva pattato “a forfait”, si classificato sesto a 5 insieme al CM trapanese Renato Campo (miglior giocatore con Elo < 2000) e al 19enne palermitano Salvatore Noto (primo fra gli under 1800). In nona posizione a 4,5 hanno quindi chiuso il 26enne CM bagherese Roberto La Bella e la palermitana Tea Gueci, campionessa italiana under 12, che ha realizzato una performance Elo di 2027. Alla competizione hanno preso parte 48 giocatori, dodici in pi rispetto allo scorso anno.
Sito ufficiale: http://nuke.ericescacchi.it
Classifica finale: 1 Spirin 6 punti su 7; 2-5 Lazic, Ferrante, Ljubisavljevic, Kizov 5,5; 6-8 Bifulco, Campo, Noto 5; 9-10 R. La Bella, T. Gueci 4,5; ecc.


NOVY BOR (REPUBBLICA CECA): LAZNICKA “ABBATTE” NAVARA
A quelli che, ancora, non credono nelle sue doti, il 23enne GM ceco Viktor Laznicka ha dato un serio avvertimento, dominando il match che lo ha visto opposto al 26enne connazionale e superGM David Navara, un “veterano” del club dei 2700. L'evento, ospitato a Novy Bor (Repubblica Ceca) e battezzato “corrida degli scacchi”, stato a senso unico: dopo due patte iniziali, infatti, Laznicka ha vinto due partite col Bianco e una col Nero, suggellando il proprio trionfo con una patta conclusiva e imponendosi quindi con il netto punteggio di 4,5-1,5 e una performance di 2915. Gli avversari, dunque sono avvertiti: nell'Olimpo c' un nuovo e combattivo superGM, ora 45 assoluto della graduatoria Fide a quota 2701.
Sito ufficiale: http://www.online.nss.cz/index.php
 

 



Autorizzazione del tribunale di Brescia n. 3/2000 del 01/02/2000
Copyright 2000-2011 Messaggerie Scacchistiche, tutti i diritti riservati