NUMERO 558 (21 febbraio 2011)


INDICE

MOSCA (RUSSIA): IL VIETNAMITA LE QUANG LIEM FA IL BIS NELL'AEROFLOT
LIENZ (AUSTRIA): IL FRANCESE OKHOTNIK PRIMO IN EXTREMIS NELL'OPEN
VARSAVIA: TRIONFO DI MATEUSZ BARTEL NEL CAMPIONATO POLACCO 2011
BUDAPEST: L'UNGHERESE LASZLO GONDA LA SPUNTA NEL FIRST SATURDAY
BRESLAVIA (POLONIA): SUCCESSO E NORMA MI PER LUKASZ BUTKIEWICZ

Scarica le partite in formato .PGN zippato


MOSCA (RUSSIA): IL VIETNAMITA LE QUANG LIEM FA IL BIS NELL'AEROFLOT
Vincere il super open Aeroflot di Mosca significa essere senz'altro un giocatore di rango; farlo due volte, per di pi consecutive, costituisce decisamente un'impresa. E l'impresa riuscita al vietnamita Le Quang Liem, 20 anni il prossimo 13 marzo, il quale, nonostante una battuta d'arresto al penultimo turno e una patta conclusiva, riuscito a chiudere in vetta come lo scorso anno nel gruppo A dell'evento, disputato nella capitale della Russia dall'8 al 16 febbraio. Le, numero 19 di tabellone, ha totalizzato 6,5 punti su 9 e superato per spareggio tecnico i russi Nikita Vitiugov ed Evgeny Tomashevsky, realizzando una performance Elo di 2809: niente male, se si considera che 71 degli 86 partecipanti erano grandi maestri, 48 dei quali con Elo superiore a 2600.
Il giocatore vietnamita partito forte con 4 su 4, sconfiggendo fra l'altro lo statunitense Gata Kamsky, favorito della vigilia (Elo 2730); poi ha rallentato il passo, ma i suoi inseguitori non sono riusciti ad approfittarne e il bulgaro Ivan Cheparinov, unico ad averlo battuto, ha perso la sua grande occasione all'ultimo turno, nel quale Vitiugov ha spento i suoi sogni di gloria. Fra gli over 2700 in gara proprio Vitiugov stato il solo a non deludere le attese; Kasmky si piazzato sesto a quota 6, il russo Dmitry Jakovenko diciassettesimo e il francese Maxime Vachier-Lagrave ventunesimo a 5,5, l'armeno Sergei Movsesian ventiseiesimo a 5. In gara c'erano anche due ex campioni del mondo, Rustam Kasimdzhanov e Alexander Khalifman: l'uzbeco ha chiuso in ottava posizione a 6, il russo in venticinquesima a 5,5. Con questo successo Le, oltre ad aggiudicarsi i 20mila euro in palio per il vincitore, salito a quota 2689 nella graduatoria Fide, avvicinandosi al suo record personale di 2694 stabilito lo scorso settembre.
Alla competizione ha preso parte anche il ventunenne GM romano Daniele Vocaturo, reduce dal successo nel gruppo C del torneo Tata Steel a Wijk aan Zee. L'azzurrino, probabilmente affaticato, partito decisamente male, perdendo fra l'altro con il GM ucraino Anton Korobov, il GM cinese Ding Liren e la GM russa ed ex campionessa del mondo Alexandra Kosteniuk; negli ultimi turni, per, Daniele riuscito a reagire e a concludere al 75 posto a quota 3,5, pur perdendo 18,7 punti Elo.
L'evento, al contrario delle ultime edizioni, non prevedeva un gruppo A2, ma solo quelli B e C. Nel B a spuntarla, anche lui per spareggio tecnico come Le, stato il GM armeno Tigran Kotanijan, che ha concluso con 7 su 9 come il GM filippino Darwin Laylo e il GM russo Nikolai Kabanov; tutti e tre sono rimasti imbattuti. Un altro armeno, il giovane maestro David Shahinyan (classe 1994), ha bissato il successo conseguito lo scorso anno nel gruppo C, chiudendo solitario con 8 su 9, staccando di mezza lunghezza il connazionale Tigran Simonian e di una il russo Eduard Barsamian. Alla manifestazione hanno preso parte in totale 298 giocatori.
Sito ufficiale: http://www.aeroflotchess.com
Classifica finale open A: 1-3 Le, Vitiugov, Tomashevsky 6,5 punti su 9; 4-10 Khismatullin, Yu Yangyi, Kamsky, Rodshtein, Kasimdzhanov, Mamedov, Cheparinov 6; 11-25 Sandipan, Bocharov, Andreikin, Grachev, Zvjaginsev, Petrosian, Jakovenko, Kobalia, Sjugirov, Ding Liren, Vachier-Lagrave, Zhou Jianchao, Volokotin, Sutovsky, Khalifman 5,5; ecc.


LIENZ (AUSTRIA): IL FRANCESE OKHOTNIK PRIMO IN EXTREMIS NELL'OPEN
Successo a sorpresa del MI francese Vladimir Okhotnik nella sedicesima edizione dell'open internazionale di Lienz (Austria), disputata dal 12 al 19 febbraio. Okhotnik, numero 13 di tabellone, ha concluso imbattuto in vetta con 7,5 punti su 9, superando per spareggio tecnico il GM lettone Viesturs Meijers e staccando di mezza lunghezza altri sette giocatori: i GM bulgari Marijan Petrov e Julian Radulski, quest'ultimo favorito della vigilia, i GM serbi Nikola Sedlak e Dusan Popovic, il MI sloveno Matej Sebenik, il GM belga Vadim Malakhatko e il MF tedesco Wolfram Heinig. Decisivo stato l'ultimo turno: qui Meijers, che si trovava solo al comando, stato fermato sul pari da Popovic, mentre Okhotnik ha avuto lameglio sul maestro austriaco Daniel Hartl, infine decimo a 6,5, agguantando il primo posto. Fra i 216 giocatori in gara (nove GM e dodici MI) c'erano anche due azzurri, l'anconetano Maurizio Diotallevi e il bresciano Fausto Poletti: entrambi hanno chiuso nel gruppo a 4,5.
Sito ufficiale: http://www.schachklub-lienz.at/open
Classifica finale: 1-2 Okhotnik, Meijers 7,5 punti su 9; 3-9 Petrov, Sedlak, Radulski, Sebenik, Popovic, Malakhatko, Heinig 7; 10-17 Hartl, Lanka, Tratar, Testor, Schmittdiel, Schnider, Diermair, Borsos 6,5; ecc.


VARSAVIA: TRIONFO DI MATEUSZ BARTEL NEL CAMPIONATO POLACCO 2011
Trionfo del GM Mateusz Bartel nell'edizione 2011 del campionato polacco open, disputata a Varsavia dal 12 al 20 febbraio. Bartel, numero cinque di tabellone, ha condotto un torneo di vertice fin dall'inizio, ma ha preso il largo solo nel settimo turno, quando ha sconfitto nello scontro diretto il GM Bartosz Socko, che lo affiancava in vetta; la vittoria ai danni del GM Dariusz Swiercz e la patta conclusiva con il GM Robert Kempinski gli hanno quindi permesso di chiudere solitario e imbattuto in vetta con 7 punti su 9. Alle spalle del neo-campione, staccati di una lunghezza, hanno chiuso il GM Pawel Jaracz, anche lui senza sconfitte, e il favorito GM Radoslaw Wojtaszek, Elo 2726, al quale stato fatale il ko subto nel sesto incontro a opera di Socko, infine quarto a 5,5 insieme a Swiercz, al GM Michal Olszewski, a Kempinski e al GM Alexander Mista. Alla competizione hanno preso parte in totale ventidue giocatori, tutti con rating superiore a 2340, fra i quali tredici grandi maestri.
Sito ufficiale: http://www.mp2011.pl/m/index.html
Classifica finale: 1 Bartel 7; 2-3 Jaracz, Wojtaszek 6; 4-8 Socko, Swiercz, Olszewski, Kempinski, Mista 5,5; 9-10 Macieja, Tazbir 5; ecc.


BUDAPEST: L'UNGHERESE LASZLO GONDA LA SPUNTA NEL FIRST SATURDAY
Dopo una pausa nel mese di gennaio, il tradizionale torneo First Saturday di Budapest (Ungheria) tornato dal 5 al 15 febbraio con un'edizione che ha visto protagonisti soprattutto i dilettanti. Quaranta giocatori, infatti, si sono misurati nei quattro tornei MF (ovvero validi semplicemente per le variazioni dell'Elo Fide), mentre al gruppo principale, quello GM, hanno preso parte solo in sei; a spuntarla in questo torneo (media Elo 2446, 8 categoria Fide) stato il favorito GM locale Laszlo Gonda, che ha totalizzato 6 punti su 10, superando per spareggio tecnico il GM serbo Zlatko Ilincic e staccando di mezza lunghezza il GM montenegrino Dragan Kosic. Nel gruppo MI, invece, il successo andato al maestro polacco Pawel Szablowski, che ha chiuso imbattuto con 8 su 11 e realizzato una norma di maestro internazionale; secondo a 7,5 il MI ungherese Bela Lengyel, terzo a 7 un altro giocatore di casa, il maestro Csaba Tesik.
Sito ufficiale: http://www.firstsaturday.hu
Classifica finale torneo GM: 1-2 Gonda, Ilincic 6 punti su 10; 3 Kosic 5,5; 4 Mihok 5; 5 Paschall 4; 6 Feher 3,5


BRESLAVIA (POLONIA): SUCCESSO E NORMA MI PER LUKASZ BUTKIEWICZ
Il maestro polacco Lukasz Butkiewicz ha sovvertito ogni pronostico e si aggiudicato l'edizione 2010/2011 del torneo WSB Masters di Breslavia (Polonia), disputata a cavallo fra vecchio e nuovo anno, ovvero dal 27 dicembre al 2 gennaio. Butkiewicz, numero otto di tabellone su dieci giocatori nel gruppo principale, ha concluso solitario in vetta con 6 su 9, sfiorando la norma GM e guadagnandone una di maestro internazionale; in quattro sono stati distanziati di mezza lunghezza: il favorito GM ucraino Martyn Kravtsiv, il MI polacco Kacper Piorun e altri due ucraini, gli MI Andrey Baryshpolets e Ilija Golichenko. La competizione era di 8 categoria Fide (media Elo 2444).
Nel torneo MI (rating medio 2321) a spuntarla sono stati altri due maestri di casa, Kamil Stachowiak e Michal Matuszewski, che hanno totalizzato 6,5 punti su 9 e conseguito entrambi una norma MI; terzi a 5,5 il MF ceco Karel Malinovsky e il MI polacco Michal Luch.
Sito ufficiale: http://www.wsb-cup.dzszach.pl
Classifica finale torneo GM: 1 Butkiewicz 6 punti su 9; 2-5 Kravtsiv, Piorun, Baryshpolets, Golichenko 5,5; 6 Grabarczyk 4,5; 7 Simacek 4; 8 Wieczorek 3,5; 9 Talla 3; 10 Sadzikowski 2
 

 



Autorizzazione del tribunale di Brescia n. 3/2000 del 01/02/2000
Copyright 2000-2011 Messaggerie Scacchistiche, tutti i diritti riservati